Utente 166XXX
Gent.li Dottori,
sono alla 14 settimana di gravidanza ed al secondo ciclo di esami del sangue di routine.
I primi esami fatti a 8 settimane in Ospedale erano tutti perfetti a parte gli Anticorpi Anti-Citomegalovirus che riportavano IgG positive e IgM positive.
Ho quindi ripetuto gli esami, con Avidity, in un laboratorio privato da cui è risultato IgG positivo, IgM negativo e Avidity elevata (quindi infezione vecchia).
Gli esami fatti la scorsa settimana, ancora in Ospedale, hanno riportato nuovamente, sempre per il Citomegalovirus, IgG e IgM positivo.

Domani andrò nel laboratorio privato a ripetere le analisi ma volevo chiederVi il motivo di questa differenza così importante in gravidanza.

Mi consigliate di cambiare definitivamente laboratorio di analisi, di avvertire il laboratorio dell'ospedale di questo problema o di evitare di ripetere l'esame del Citomegalovirus per i prossimi mesi?

Sperando che possiate darmi una risposta, Vi invio cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora,
è ovvio che la decisione spetta esclusivamente ai medici che La seguono direttamente.
Ammesso che non sussistano segni di riattivazione virale, personalmente avrei cercato di chiarire la questione parlando con i colleghi dei due laboratori, per cercare di capire dove stia il problema e quindi a chi affidarsi per il controllo di quegli anticorpi.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Gent. Dott. Marchi,
questa mattina ho ripetuto gli esami e dopo l'esito vedremo come procedere.
La scorsa volta non c'erano segnali che facessere pensare ad una riattivazione del virus, dalle seconde analisi.
Il ginecologo che mi segue mi ha detto che è abbastanza comune che capiti l'errore e che spesso nei laboratori non ci sono gli "strumenti" adeguati all'esame che si sta richiedendo.
Ma due volte su due...

Grazie mille per la Sua gentile risposta e buona giornata.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego.
Saluti,
[#4] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Egr. Dott. Marchi,
questa mattina ho ritirato gli esami effettuati nel laboratorio privato.
Risultato: IgG posivite, IgM negative. Avidità intermedia (valore al limite con Forte)

Le ricordi i risultati del mese scorso:
IgG posivite, IgM negative. Avidità Forte

Alla luce di questi nuovi esami, devo proseguire con l'indagine o posso esclusere il rischio di aver contratto il virus in gravidanza?

La informo anche che diversi anni fa avevo già contratto il virus, contagiata dal mio compagno che lo aveva preso in forma molto acuta.

Come devo procedere? Ho la visita dal mio ginecologo a fine luglio (la prossima settimana).

Grazie se potrà rispondermi.
Buona giornata.
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora,
gli esami in questione riguardano il dosaggio di anticorpi, quindi danno indicazioni solo indirette sulla presenza o meno di un virus. La positività delle IgG indica una pregressa infezione, quella delle IgM una riattivazione oppure - con IgG negative - un'infezione recente.
In condizioni di relativa immunodepressione, come ad esempio anche la gravidanza, si può assistere a riattivazioni di virus latenti e quindi alla relativa positivizzazione delle IgM. Questo non significa necessariamente che debbano esserci conseguenze per il feto ma in ogni caso la situazione deve essere valutata dal ginecologo. Noi immunologi non possiamo aiutarLa di più: casi come il Suo non fanno parte della nostra esperienza clinica. Ad ogni modo, secondo quest'ultimo laboratorio il problema non si porrebbe proprio, perché dà per negative le IgM.
Saluti,
[#6] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Gent. Dr. Marchi,
è stato chirissimo. La ringrazio per le sue gentili risposte.
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego.
Saluti, e un grosso in bocca al lupo.