Utente 166XXX
Gent.le Dott.ssa/Dottore,sono un ragazzo di 30 anni, iera sera ho ricevuto un rapporto orale, premetto di avere nell'area del pene (e anche del viso in qualche punto) vitiligine, quindi è assente la parte pigmentosa della pelle in quasi la totalità della pelle del pene. Quando sono tornato a casa ho notato sulle mutande delle piccole macchioline di sangue (sulla parte posteriore del pene, non del glande), causate da piccole lacerazioni causate dai denti della persona che mi ha praticato il rapporto orale, queste piccole lacerazioni quando ero a casa non erano più visibili sul pene (forse perchè molto piccole). La mia domanda è, potrei aver rischiato di aver contratto una malattia sessualmente trasmissibile, visto che ci sono state piccole lacerazioni? La saliva della persona può trasmettere malattie se a contatto con una mia piccola lacerazione? La ringrazio.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
in teoria, se nella bocca di chi le ha praticato il rapporto c'erano a sua volta delle piccole lacerazioni, il rischio, seppur remoto c'è. Direi che, in reraltà il rischio è più virtuale che reale, ma è pur sempre il caso di fare attenzione. Basta semplicemente utilizzare un profilattico.


saluti

Mocci