Utente 237XXX
Salve!
Finalmente sono riuscita a farmi fare una biopsia al seno.
Risultato: dermatite da contatto.
Mi è stato fatto fare pertanto il patch test e sono risultata allegica a:
potassio bicromato 0,5% +++
dibromodiciano butano 0,3% +--
nichel solfato 5% +++
Mi sono informata attraverso internet su dove trovare queste sostanze per evitarle: alquanto complesso dato che si trovano un po' ovunque (creme, detersivi, sbiancanti, inchiostri, bigiotteria, biancheria....).
A rigor di logica la dermatite da contatto si manifesta con il contatto dell'allergene: ma sul seno ho solo il reggiseno di cotone bianco, pertanto dubito sia il nichel....
il potassio bicromato credo sia usato nei detersivi in polvere in quanto sbiancante: puo' essere questo?
oppure dato che la biancheria ha elastici e cuciture, possono essere queste le cause scatenanti?
e il prurito vaginale puo' essere anche questo, non vestibolite (come prescritta dal ginecologo), bensi' allergia agli indumenti intimi, assorbenti,ect..
(una delle tre sostanze infatti viene utilizzata in ambito medico per produrre cerotti,garze,compresse di cotone, adesivi, assorbenti...)
E' possibile avere dei sinonimi di tali sostanze perchè leggere le etichette dei detergenti/detersivi/creme non è per niente semplice e credo che molte sostanze vengono definite con altri nomi: per es. il dibromodiciano butano è la stessa cosa di kathon cg??
grazie
p.s. sono alquanto scorata e avvilita....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Come Le avevo raccomandato nel post precedente,
la biopsia ha comunque definito la causa della sintomatologia.
Restiamo ora in attesa delle repliche da parte degli specialisti
competenti sulla terapia e sugli accorgimenti per prevenirla.
Cordiali saluti
www.senosalvo.com