Utente 165XXX
Salve
La mia domanda è molto diretta: durante l'esecuzione degli esercizi kegel è necessario che ci sia per forza una erezione?
Lo chiedo perchè certe volte eseguendoli non vedo nessuna erezione/ingrossamento altre volte invece si.

Grazie mille, saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

gli esercizi di kegel sono come imparare l'esperanto, qualcuno ci riesce dopo anni ed anni di studio , anche se non se ne capisce l'utilità ed i risultati
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
quindi sono inutili?
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
parli con il suo sessuologo clinico delle sue perplessità.
Il Keghel, va obbligatoriamente inserito all'interno di un percorso psico-sessuologico, per la cura dell'e.p., se li avesse letti su internet e li stesse effettuando da autodidatta, non le serviranno assolutamente a niente.
Gli esercizi di keghel, sono un ottimo strumento terapeutico, che non è assolutamente associato all'erezione , ma alla consapevolezza del controllo eiaculatorio.
Servono, sempre associati ad una terapia sessuologica, che lavora con la gestione dell'ansia, con la disamina delle dinamiche di coppia, con l'analisi della sua storia clinica e sessuale......., ad insegnare al paziente a procastinare il "punto di non ritorno eiaculatorio".
L’aspetto diagnostico dell’eiaculazione precoce, è estremamente complesso,sia per quel che riguarda la riluttanza e riservatezza del paziente e della coppia nell’esporre le proprie difficoltà, che per quell’aspetto di soggettività che riguarda l’esperienza di precocità.
E’ indispensabile,ai fini diagnostici,investigare il tempo oggettivo dell’eiaculazione ,il tempo di latenza dell’eiaculazione intra-vaginale( due o tre spinte o,fuori dall’ambito vaginale),l’esperienza soggettiva della capacità di controllo,di soddisfazione del paziente e della partner e la variabile associata alla preoccupazione ed ansia ed alle dinamiche della relazione in cui si manifesta.
Per quanto riguarda le cause, in ambito sessuologico, si parla di multifattorialità ,vi sono diverse cause,a vari livelli(personali,di coppia,iatrogeni, da cattivo apprendimento sessuale,generali,psicologici,intrapsichici),che interagendo tra di loro,producono e mantengono il disturbo clinico.
Auguri.




www.valeriarandone.it
[#4] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Va bene, vi ringrazio.. non soffro di eiaculazione precoce :)
saluti
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Ed allora a cosa le serve il keghel?
L'unico utilizzo è per l'e.p.