Utente 150XXX
Sono una signora di 54 anni. A gennaio ho avuto un po' di febbre con catarro in gola e una leggera bronchite, ho preso Unixime 400mg per 5 giorni e Clenil e Fluibron per aerosol (solo 5 volte), da allora ho la gola secca, persistente e continuo formicolìo alla laringe e la lingua ingrossata in fondo (sento l'ugola che tocca la lingua e mi fa deglutire continuamente) e nei lati, tanto che toccando sui denti si vedono i segni; sopra c'è una

leggera patina bianca e la punta è un po' arrossata, se mangio limone o aceto o qualcosa di caldo, brucia. Questi sintomi sono una coincidenza? Ho preso Sporanox da 100mg, ma non ho risolto il problema.

L' ingrossamento della lingua mi fa sentire la gola un po' chiusa e il formicolìo in basso nella gola, mi fa

tossire, spesso improvvisamente, con la sensazione di avere l'asma, come se avessi spasmi alla laringe. Su consiglio del mio medico, ho

fatto l'esofagogastroduodenoscopìa per escludere problemi di reflusso gastrico, anche se non ho mai avuto

dolori o bruciori allo stomaco, ma è risultato negativo. Il mio medico mi ha detto di prendere il Bentelan da 1mg quando la notte stando sdraiata la sofferenza aumenta. Ho trovato sollievo, la gola si è aperta, il formicolìo è passato e la lingua, un po' si è sgonfiata, ma soffro di osteoporosi e evito se non ho proprio necessità. Mi ha detto che c'è uno stato infiammatorio e cosigliato di fare un tampone faringeo per batteri e funghi e le prove di allergia sia per alimenti che farmaci. Da ragazza ho sofferto di rinite, ma che poi si è risolta da sola con le inalazioni e l'aerosol alle terme; negli ultimi cinque anni, ho avuto episodi di congiuntivite agli occhi, con prurito e lacrimazione, ma stranamente quest'anno non l'ho avuta. Non ho mai sofferto di patologie particolari e non riesco a sopportare questa sofferenza che da mesi mi tormenta. Di solito anche qd sto un po' male, si risolve da solo. Ho la febbre di rado e mi capita solo qualche emicrania, ma niente di più. Sono molto nervosa per questa situazione e ciò non mi fa bene. L'idea poi di dover prendere il Bentelan per stare meglio mi spaventa, anche xchè le pillole per curare l'osteoporosi fanno le mie feci verde scuro e dopo una settimana dall'assunzione lo specialista le ha sospese; ho pensato di non tollerare gli edulcoranti e hanno tutte la stessa composizione. Ora, da qualche giorno, la notte ho pure i crampi che mi lasciano doloranti i polpacci. Non so cosa abbia potuto scatenare tutto questo. Forse con l'età, il mio corpo non reagisce più tanto bene per difendermi o si sta scatenando qualche allergia? Cosa mi consigliate di fare? Sono diventata ansiosa perchè non ce la faccio più. Vi sarò molto grata se potrete darmi qualche consiglio o spiegazione a tutto questo. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora,
da quanto riferisce sembra che lo specialista più adatto a seguire il caso sia l'otorinolaringoiatra.
Se poi il collega lo riterrà opportuno, potrà sentire anche il parere dell'allergologo.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Dr marchi, La ringrazio per la sua risposta. Per ottenere un consulto da parte di un suo collega otorinolaringoiatra, è necessario inviare un ulteriore richiesta?
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Se vuole sentire il parere di un collega "virtuale", come me, deve scrivere in area ORL. Ma dubito che con questo mezzo possano aiutarLa più di tanto: Lei dovrebbe essere seguita realmente, con dei "veri" controlli nel tempo.
Saluti,