Utente 167XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni e da qualche mese ogni tanto mi prendono per qualche secondo questi strani battiti...circa 2 mesi fa Ë inizato il tutto e avvenivano quasi tutti i giorni per una settimana poi per 1 mese niente fino ad oggi. Non riesco a spiegarlo e non riesco a capire se si tratta di extrasistole. E' come se tutto d'un tratto si contragga lo sterno, mi sentissi che il cuore batte nell'esofago e nella gola con una senso di perdita di forze e di respiro come se dovessi morire e un grande spavento. Quella di oggi Ë stata la pi˘ lunga in assoluto circa 10 secondi ma che mi sono sembrati un'eternit‡ e ho avuto davvero paura. Siccome ho sempre lo stomaco molto gonfio e bruciore nell'esofago sono in lista per una grastroduodenoscopia per sospetta ernia iatale e refluso grastroesofageo. E' possibile che sia la causa anche di queste extrasistole? Ma soprattutto riesce dalla mia descrizione a dirmi se sono o no extrasistole? E' una sensazione davvero bruttissima e oggi durante quei dieci secondi d'istinto ho contratto tutti i muscoli del corpo e il respiro si Ë fermato e subito dopo finito il tutto una enorme vampata di calore in tutto il corpo. Grazie per l'eventuale risposta. Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In effetti dal Suo racconto pare proprio che si tratti di episodi di extrasistolia, fastidiosi ma non pericolosi, probabilmente causati dalla situazione gastroesofagea.
Dopo l'esecuzione della EGDS verrà con ogni probabilità prescritta una idonea terapia, che contribuirà anche a far sparire il disturbo aritmico.
Cordiali saluti