Utente 161XXX
Gentili dottori,

Circa 15 giorni fà a seguito di una visita dermatologica mi sono stati diagnosticati dei funghi nella zona inguinale, a seguito di analisi di un campione al microscopio il medico che mi ha visitato mi ha prescritto la seguente cura (non mi è stato comunicato il tipo di funghi ma il dottore mi ha chiesto se avessi avuto contatti con animali):

Applicazione di tintura di castellani per 12 gg 2 volte al gg.

Mi è stato inoltre prescritto un antimicotico da prendere solo se avessi notato un proliferare di tali funghi o se dopo la prima cura non fossero passati.

Sporanox cp 2cp x 2 volte al gg x 6 gg. Poi 1 cp 2 volte al gg per 12 gg.

Il dottore mi aveva consigliato di richiamarlo in caso avessi intenzione di prendere lo sporanox.

Sono passati 15 gg di applicazione della tintura e la situazione è migliorata ma i funghi mi sembrano ancora presenti anche se non mi danno piu prurito.
Ho provato a contattare il medico che mi ha visitato diverse volte senza alcuna risposta. Sono quindi in dubbio se sia il caso di assumere lo sporanox e se si in tali dosi massicce. Tale antimicotico con il caldo di questi giorni ha delle controindicazioni?

Stante che proverò ancora a ricontattare il medico che mi visitato aspetto un vostro riscontro.

Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
assumendo come corretto il dato della presenza di funghi patogeni (intertrigine candidosica?) sembra corretta la assunzione per os di un antimicotico orale quale quello dsalei riportato.
Il farmaco , ben tollerato e con scarsi effetti collaterali (ma da assume sotto supervisione medica) non ha controindicazioni dalle alte temperature ambientali.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio della pronta risposta, purtroppo continuo a non essere in grado di contattare il medico che mi ha prescritto tale farmaco, ma a questo punto inizierò ad assumerlo.
Ritiene debba sospendere l'applicazione della tintura di castellani (fucsina fenica) o posso sostituirla con una pomata eqivalente?
Tale tintura inoltre macchia in modo evidente la pelle, saprebbe consigliarmi un metodo per rimuoverla, l'alcool rosa non sembra dare effetti.

La ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
la tintura di castellani è ancora un buon preparato fungicida , ma effettivamente macchia e purtroppo dovrà aspettare che vada via da solo con il normale ricambio cellulare (ma è anche qui la sua forza;la "tenacità" della sua presenza sulla cute).
Visto la zona perchè non continuarlo?Oramai mi sembra sia abbastanza a buon punto per quanto riguarda il tempo consigliato per la applicazione.
Cordialità