Utente 167XXX
Gentili Dottori,
questa mattina mi sono svegliata con un'intensa lacrimazione dell'occhio destro, dolore e fotofobia. Nel pomeriggio osservando meglio l'occhio ho notato una piccola macchia biancastra nella regione dell'iride. Mi sono recata immediatamente al p.s dove mi è stato diagnosticato un infiltrato corneale (così risulta dal referto, il medico mi ha parlato di microulcerazione corneale) senza coinvolgimento della camera anteriore. La terapia è la seguente
Cefamezime collirio
Tobramicina collirio
Vancocin collirio
Dropyal collirio
Nettavisc pomata
e un controllo tra 5 giorni.
Sono molto spaventata e il medico del pronto soccorso non ha saputo tranquillizzarmi.
Mi piacerebbe sapere che tipo di prognosi posso aspettarmi e quali complicanze potrebbero insorgere. Ero stata una settimana fa dall'oculista ed era tutto perfetto...spero quindi che sia una cosa presa in tempo...
Grazie di cuore
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, è portatrice di lenti a contatto? La terapia prescritta è compatibile con una diagnosi di ascesso corneale, segua con scrupolo la terapia prescritta ed attenda il controllo, è positivo il fatto che non ci sia reazione in camera anteriore, ma per un giudizio prognostico bisognerà attendere ancora qualche giorno.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo dott. Rotondo,
intanto la ringrazio per la risposta tempestiva. Si porto lenti a contatto e il medico del pronto soccorso ha detto che gli occhi dei portatori di lda sono molto più sensibili a questo genere di cose.
Ho cominciato la terapia da questa sera, l'occhio è ancora rosso e un po' gonfio ma non lacrima più, e comunque la lacrimazione non è mai stata densa. Ance il dolore si è attenuato, rimane la sensazione di corpo estraneo...
La ringrazio ancora
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Buongiorno, durerà ancora un po, continui la terapia ed abbia pazienza.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno Dottor Rotondo,
la ringrazio nuovamente, questa mattina va decisamente meglio, l'occhio non è quasi più arrossato e il gonfiore alla palpebra è sparito, rimane la macchiolina bianca sull'iride, ma come lei mi ha consigliato porto pazienza.
Le faccio un unltima domanda sperando di non disturbarla ulteriormente.
Il dottore che mi ha visitato ha scritto nella terapia
Cefazime collirio ogni ora alternato a
Tobramicina collirio ogni ora alternato a
Vancocin collirio ogni ora
Io ero molto agitata e dalla sua spiegazione mi è sembrato di capire che ogni ora ne devo mettere uno dei tre, a rotazione (es alle 9 cefazime, alle 10 tobramicina e alle 11 Vancocin). Anche la farmacista mi ha confermato questa modalità di somministrazione, dicendomi che ognuno di questi antibiotici solitamente non va somministrato per più di 5 volte al giorno per occhio.
Lei pensa che la mia interpretazione sia corretta, o è meglio che telefoni al pronto soccorso e chieda ulteriori spiegazioni?
[#5] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Va bene così.
[#6] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora una volta al gentilissimo (e paziente) dottor Rotondo.

Come già accennato, sono una persona particolarmente ansiosa ed oggi ho avuto un episodio di attacco d'ansia pensando ai possibili decorsi del mio problema.

Visto che credo che il riposo sia fondamentale, soprattutto nel processo di guarigione, mi chiedevo se questa sera, prima di andare a dormire, nel caso sia ancora agitata, possa assumere qualche goccia di lexotan come aiuto.

Ha qualche interferenza con i colliri e l'unguento che sto assumendo e che ho riportato all'inizio?

Grazie
[#7] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
No, può assumerlo tranquillamente se già lo prende o le è stato a suo tempo consigliato da un medico, dorma bene
Cordialità