Utente 167XXX
Salve a tutti, volevo chiedere un'informazione.
Mio padre ha un piccolo aneurisma all'aorta addominale....dopo un consulto con un chirurgo vascolare, il medico ha ritenuto opportuno al momento non operare ma fare ecografie ogni sei mesi.
Mio padre fa pesca subacquea (senza bombole) solo piccole immersioni non tanto profonde (solo per pescare ricci).
E' pericoloso con l'aneurisma che si ritrova???
Grazie a tutti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Domenico Brunetto
20% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Un piccolo aneurisma (meno di 4,5 cm) non va ancora operato, ma tenuto sotto controllo eco come correttamente consigliato.
L'unico vero fattore di rischio di rottura è l'aumento della pressione arteriosa. Una contropressione dall'esterno, come nelle immersioni, non dovrebbe recare particolari danni.
Altre variazioni ambientali non hanno mostrato variazioni statisticamente significative sull'aumento o meno del rischio di rottura.
A presto
d brunetto
[#2] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile signore,
le rispondo da medico e da subacqueo.
Nelle immersioni anche a quote modeste si puo' arrivare facilmente ai 10 mt di profondita' dove le atm. di pressione sono gia' 2 (il doppio che in superficie dove insiste 1 atmosfera).
In queste condizioni sia con le bombole che in apnea lo stress cardiovascolare aumenta perche'deve vincere l'aumento della pressione che agisce sulla superficie del corpo immerso. In particolare sono note le importanti variazioni che avvengono a livello della gabbia toracica e del polmone per l'aumento della pressione.

Immersioni con le bombole. Revisioni mediante autopsie di sub deceduti per incidenti avvenuti in immersioni dimostra una correlazione tra l'eta' e patologie pregresse (Legal Medicine - Volume 10, Issue 3, Pages 119-124 -May 2008/ Scuba-diving related deaths in Okinawa, Japan, from 1982 to 2007), dunque il rischio aumentato per persone di eta' avanzata e patologie pregresse esiste.

Immersioni senza bombole. In apnea lo stress aumenta in modo considerevole per il polmone e poi per il cuore. Seguono altri organi tra cui la milza.
La pressione aumenta considerevolmente all'inizio e alla fine dell'immersione anche a profondita' molto modeste. Tra l'altro e' da notare che l'aumento della pressione e' preceduto da una bradicardia evidente. Queste variazioni di pressioni sono molto piu' marcate negli individui che non hanno capacita' di adattarsi con bradicardie adeguate o adattamenti delle resistenze periferiche del piccolo circolo. In poche parole lo stress sulle pareti vascolari e' notevole e dunque anche sull'aneurisma.

Inoltre incidenti con sincope dopo eccessiva iperventilazione prima dell'apnea sono relativamente frequenti in subacquei poco esperti. Questi dati sono raccolti nel DAN Registro Subacqueo Americano (vedi edizione DAN. Annual Diving Report-2006 Edition. Durham, NC: Divers Alert Network, 2006).
Gli incidenti in apneisti esperti (2 casi tra i piu' noti in USA negli ultimi anni) sembrano invece dovuti a problemi con i materiali tecnici utilizzati per la discesa.
Restano poco chiari invece gli episodi in coloro che fanno solo snorkeling (pinne e maschera). In questi turisti del mare si ipotizzano episodi di aritmia cardiaca come origine della sincope e quindi della morte.

In ogni caso nella situazione particolare di suo padre il quesito va riproposto non solo al chirurgo vascolare che lo segue, ma dunque anche ad un cardiologo.

Cordialita'
Dr. A.Valassina