Utente 259XXX
Ho quasi 50 anni, altezza e peso normali, analisi e check up degli ultimi anni tutti nella norma, non faccio molto sport, fino ai 25-30 ho quasi da sempre avuto alcuni lipomi stabili, uno a metà braccio, due all'altezza bassa della schiena e uno a sinistra sul basso ventre. La famiglia di mia madre ha frequenti ed evidenti lipomi, mia zia mi disse tempo fa che durante un parto cesareo se ne fece togliere alcuni sul ventre ma poi con il tempo le sono ricomparsi . Negli ultimi 20 anni in modo costante e progressivo quei pochi iniziali stanno moltiplicandosi, preceduti da piccoli pruriti, in quantità: dal braccio destro sono comparsi su quello sinistro, sul ventre sono aumentati a sinistra e poi comparsi anche a destra, poi sono saliti anche sul petto e per ultimi sono comparsi sulla coscia sinistra e poi sulla destra. A parte alcuni un po grossi che mi imbarazzano nel farli vedere, non mi fanno male, ma sulle braccia e sulle gambe ho come la sensazione di essere progressivamente consumato nella massa muscolare (ma sarà la mancanza di movimento o l'aumento di piccolissimi ulteriori lipomi ?). Per esempio sul solo braccio sul quale ho da sempre avuto il primo lipoma, oggi quello si è sdoppiato e raddoppiato e ne conto un altro simile doppio e 10 piccoli. Ho letto che per i piu fastidiosi e/o antiestetici vale solo l'asportazione chirurgica (ma è realmente definitiva?) inoltre vi chiedo se avendone in grande quantità cio è normale nelle casistiche e se è possibile arrestarne o ritardarne la crescità e dove posso trovare una struttura specialistica per curare il mio caso. Grazie per l'attenzione e la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sirio Dal Porto
20% attività
4% attualità
0% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2003
Si asportano chirurgicamente quelli che danno fastidio.
Non vi è prevenzione nè modo di ritardare la crescita.
Non esistono strutture specialistiche. E' normale chirurgia ambulatoriale.
[#2] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile signore,
deve avere pazienza e controllare le singole lesioni. Se nota un aumento volumetrico importante o se aumenta la sintomatologia dolorosa o se le lesioni sono soggette a continui traumatismi ( ad esempio la cintura dei pantaloni o quella di sicurezza dell'auto) è meglio asportarli. Da un punto di vista chirurgico è necessario avere alcune accortezze , come quella di eseguire piccole incisioni lasciando quindi piccole cicatrici.
Distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi