Utente 393XXX
Gent.mo Dottore,
da alcuni anni soffro di una forma di orticaria e, escluse cause di allergie o intolleranze ho effettuato ricerche sulla tiroide che hanno portato ad accertare un ipertiroidismo autoimmune. ho iniziato la terapia con in tapazole con la speranza di vedere risultati anche per l'orticaria....ma niente!! pomfi comunque!!
Mi sono decisa finalmente a rivolgermi alla mia dottoressa di base che è anche omeopata e da un paio di giorni ho iniziato la seguente terapia:APIS HOMACORD 10 GOCCE 3 VOLTE AL DI'; BELLADONNA HOMACORD 10 GOCCE 3 VOLTE AL DI'; HISTAMINUM FIALE, 2 VOLTE LA SETTIMANA;GALMIN, 30 GOCCE AL DI'; SOLIDAGO COMPOSITUM S 3 VOLTE LA SETTIMANA.Mi piacerebbe avere da Lei un parere su detta terapia e se eventualmente ho speranze di risolvere questo fastidioso problema.
La saluto cordialmente.
Alessandra
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
la terapia propostale è sostanzialmente corretta per i canoni dell'omotossicologia e punta innanzitutto a risolvere le manifestazioni che la infastidiscono oltre che proteggerla dagli effetti collaterali da tapazole. Dopo un periodo iniziale sarà opportuno perfezionare la terapia per agire più in profondità sulle cause del disturbo. E' importante inoltre che lei abbia una diagnosi precisa dell'ipertiroidismo autoimmune segnalato e una valutazione nel tempo dell'andamento ormonale.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Sbarigia
20% attività
0% attualità
12% socialità
NEMI (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
sono convinto che la cura del collega omeopata porti a buoni frutti, ma si faccia repertorizzare, in modo da trovare il suo simillimum se non l'ha gia' fatto.distinti saluti dottor giorgio sbarigia.mi faccia sapere
[#3] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mi Dottori,
Vi ringrazio molto per le Vostre confortanti risposte.
Tengo a precisare il mio quadro riguardante la tiroide:
inizialmente circa 1 anno fa dalle analisi si è subito appurata la presenza di una tiroidite che è scaturita in un iper tiroidismo solo in questi ultimi due mesi. Ho effettuato un ecodoppler e anche una scintigrafia con captazione dalla quale mi hanno diagnosticato il mio bel ipertiroidismo autoimmune. Dopo solo 1 mese di tapazole i valori FT3 e FT4 sono assolutamente nella norma e il TSH da 0,00 è passato a 0,01. L'endocrinologo mi ha detto di proseguire la terapia.
Mi domando: le due cose, orticaria e patologie alla tiroide sono correlate? Curando una posso migliorare anche l'altra?
Un'ultima cosa: circa due mesi fa ho avuto il bisogno di prendere un antibiotico per problemi ad un dente; per più di 10 gg non ho avuto manifestazioni di orticaria.... è solo un caso?
Scusate il disturbo e vi ringrazio per la pazienza, in attesa di Vostri consigli.
Alessandra
[#4] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
grazie
[#5] dopo  
Dr. Marcello Stante
28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cara amica,
potrei ipotizzare una orticaria cronica autoimmune che, data la coesistenza di una analoga tiroidite, parrebbe una ipotesi fondata. tale orticaria andrebbe scandagliata in ordine alle possibili cause di scatenamento (anche foci infettivi batterici quali ascessi dentali!!). in ultima analisi andrebbe trattata come Orticaria Cronica Autoimmune con adeguate quanto specialistiche cure al fine di interrompere questo fastidioso ciclo.
dovrebbe rivolgersi ad un dermatoallergologo per intraprendere un discretamente lungo iter diagnostico-terapeutico, come tale spesso si presenta nella mia esperienza.
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
Dr. Stante, la ringrazio di cuore!
Le vorrei far presente che recarmi presso un allergologa è stata la prima cosa che ho fatto. Fatto il Prist, è risultato valore di allergia "dubbia"; per un periodo, dopo aver fatto i test per le intolleranze alimentari ho escluso dall'alimentazione le solanacee e l'olio d'oliva ma poi l'allergologa ha puntato sulla tiroide ed è stato lei a farmi fare accertamenti specifici sulla ghiandola in questione, abbandonando, se così si può dire l'ipotesi delle intolleranze, chiaramente escludendo dalla mia tavola tutto ciò che è altamente allergizzante (crostacei, rughetta ecc), ma questo già lo facevo di mia spontanea iniziativa dato che in alcuni rari casi ho avuto anche reazioni alle labbra.
La ringrazio per l'ascolto e terrò in considerazione tutto ciò già suggerito e, se vorrà ancora rispondermi, quello che mi verrà detto!!
Alessandra
[#7] dopo  
Dr. Marcello Stante
28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
cara amica,
mi parrebbe utile, a tal proposito, eseguire presso un centro dermatologico universitario specializzato un test per la diagnosi di Orticaria cronica Autoimmune. tale test (un pò indaginoso invero) consiste nel prelievo di sangue, estrazione di siero e reiniezione sottocutanea di siero autologo. consiglio di eseguire tale test in una clinica dermatologica universitaria.
cari saluti
[#8] dopo  
Utente 393XXX

Iscritto dal 2007
Grazie di cuore, Egregio Dottore.
Saprebbe Lei indicarmi dove posso recarmi qui a Roma?
E poi, le volevo chiedere: se ciò venisse realmente diagnosticato, quale potrebbe essere realmente la causa? e sarebbe poi molto complicato, lungo e risolutivo il percorso da fare?
La ringrazio cordialmente per l'estrema disponibilità.
Alessandra