Utente 167XXX
Salve,
Ecco il mio problema:
Mi è stata praticata un'anestesia per un'otturazione ad un molare superiore destro, la perdita della sensibilità si è estesa oltre che alla zona sulla quale il dentista lavorava fino a metà labbro superiore includendo parte del naso fino a circa metà.
Al ritorno della sensibilità mi sono resa conto di non essere più in grado di fare alcune espressioni con la parte destra del labbro superiore, di non riuscire a tirarlo su da solo, cioè senza coinvolgere le parti intorno. Sul momento non mi sono preoccupata ed ho aspettato fino al giorno dopo, ma la parte non si muoveva.
Arrivata la sera sentivo un forte senso di affaticamento ai muscoli intorno alla zona, il quale è aumentato il giorno successivo per poi diminuire.
All'appuntamento successivo ne ho parlato con il dentista che mi ha detto che a volte succede ma con la mascella inferiore, e che normalmente la cosa si risolve da sola entro qualche mese, mi ha consigliato inoltre una visita dal neurologo, il quale dopo avermi fatto fare varie smorfie constatando che effettivamente non ero in grado di riprodurre alcune espressioni mi ha detto che si trattva del nervo o del muscolo e che la colpa era dell'anestesia (niente più dell'ipotesi che gli avevo esposto spiegandogli il problema, non mi ha neppure detto di quale muscolo o nervo potrebbe trattarsi), mi ha prescritto due scatole di vitamine B in compresse che secondo lui "forse" avrebbero potuto aiutarmi, ma che non hanno migliorato per nulla la mia situazione.
Quando ne ho parlato di nuovo con il dentista la volta successiva sono venuta a sapere che qon quell'anestesia avrei dovuto perdere la sensibilità solamente nella zona nella quale doveva lavorare, questo significa che l'anestesia è stata eseguita male?
Visto quanto mi aveva detto il dentista ho lasciato trascorrere alcuni mesi, il fatto è accaduto a Novembre 2009, e ad oggi, Luglio 2010, ancora non riesco a muovere la parte.
Lavoro saltuariamente come fotomodella, e la riduzine della mia capacità espressiva mi causa problemi in alcune occasioni.

E' possibile che recuperi la capacità di movimento? Cosa posso fare?

Posso chiedere allo studio dentistico un risarcimento danni e le eventuali spese mediche che dovrò affrontare per tornare a muovere la parte?
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
i movimenti dei muscoli della mimica facciale sono di competenza del nervo facciale, quindi si può supporre un interessamento di qualche ramo di questo nervo.
Passati sei mesi dall'episodio le posssibilità di un recupero diminuiscono sempre più.

Bisogna considerare che nell'atto della somministrazione dell'anestetico il medico non ha una visione chiara del percoso dei rami nervosi quindi accidentalmente possono verificarsi episodi come il suo.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr.ssa Laura Anna Melone
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALPIGNANO (TO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, dalla sua descrizione non è ben chiaro che tipo di funzionalità del labbro non riesce più ad espletare. Lei scrive che "non riesce a tirarlo su da solo senza coinvolgere le parti attorno". Il muscolo del labbro o muscolo orbicolare, si distende e si contrae anche ad opera della muscolatura periorale limitrofa. Perciò "le parti attorno" vengono comunque coinvolte. Pensi che in un semplice sorriso vengono coinvolti fino a 60 muscoli del viso. Se riuscisse a spiegare meglio quali sono i movimenti che non riesce a fare potremmo sicuramente esserle più di aiuto.
Cordiali Saluti
Dott.ssa Melone Laura Anna