Utente 301XXX
Salve,

mi rivolgo a voi per un problema che ho ormai da diversi mesi:
in seguito ad un rapporto con preservativo ho iniziato ad accusare disturbi di vario tipo:
forte stanchezza, pelle ipersensibile al contatto e talvolta pruriginosa,
sensazione di pesantezza alle gambe, lati del collo(a mio avviso) più voluminosi del normale, anche se 2 medici mi hanno già riferito che le ghiandole non sembrano gonfie o anomale; lieve dolore saltuariamente sotto le ascelle, fegato e appendice estremamente sensibili (soprattutto dopo l'assunzione anche minima di alcool) e pareti del cavo orale talvolta ricoperte in zone molto ristrette di una patina bianca (mi assicurano che la candida sia molto più fastidiosa e invadente). Ovviamente questi sintomi non sono costanti, possono passare 2 o 3 settimane in assenza di tali sintomi, ma dopodichè uno di essi ricompare.
Ho già eseguito più test anti-HIV con risultato negativo, vorrei chiedere se escludendo questo virus sia opportuno svolgere ulteriori indagini per altre eventuali malattie veneree, che possono persistere per più di 5 mesi e che trascurate possano diventare pericolose.
Eseguirò ovviamente altri test per il virus dell'HIV per raggiungere la copertura di almeno 1 anno, ma vorrei evitare di sbagliare direzione trascurando qualcosa di meno grave ma comunque serio.
Credo che un fattore psicologico possa incidere molto , ma vorrei escludere totalmente qualsiasi patologia infettiva.

Ringrazio in anticipo per l'attenzione.

Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
le "dinamiche sessuali" da lei riferite non fanno pensare che lei abbia corso particolari pericoli. Comunque oltre all'HIV esistono altre malattie sessualmente trasmissibili come l'epatite virale di tipo C, la sifilide ,il papilloma virus ed altre. Chieda informazioni al suo medico curante. Detto questo nel suo caso , stando a quello che ci riferisce , ripeto, non dovrebbe aver corso particolari rischi.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio, farò comunque degli esami di controllo.
Saluti, e grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci tenga comunque informati.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
indagherei HCV, sifilide
anche se non vedo possibilità di contagio
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
senza affanni e tranquillo ma ci tenga comunque informati.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#6] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2007
Intanto ringrazio tantissimo per l'attenzione.

Dopo una visita per l'aggiungersi di gola infiammata, fastidio a linfonodi cervicali e disturbi alle orecchie durante la deglutizione il medico di base mi ha prescritto i seguenti esami:

ECOGRAFIA COLLO

TSH
FT4
FT3

PCR
STREPTOCOCCO(TAS)
VES
EMOCROMO + FORMULA
VIRUS EPSTEIN BARR: PAUL BUNNEL
CITOMEGALOVIRUS:IGG
VIRUS ROSOLIA: IGG
TOXOPLASMA: IGG O TOTALI


Ovviamente non avevo ancora letto il suggerimento relativo ad HCV e sifilide, lo terrò comunque in considerazione.

Concordate con quanto prescritto ?

Non appena avrò svolto gli esami riporterò i risultati.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni del suo medico curante.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
[#8] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2007
Salve, riporto i risultati degli esami svolti:

Sg-EMOCROMO

Sg--LEUCOCITI 6,50 x10.e3/uL (4,0 10,0)
Sg--ERITROCITI 4,84 x10.e6/uL (3,6 -5,6)
Sg--EMOGLOBINA 16,2 g/dL (13,0 - 16,5)
Sg--EMATOCRITO 48,2 % (39 - 49)
Sg--VOLUME GLOBULARE MEDIO 99,5 fL (82 - 97)
Sg--CONTENUTO EMOGLOBINICO MEDIO 33,5 pg (28 - 32)

Sg--CONCENTRAZIONE EMOGLOBINICA 33,6 g/dL (32 - 35)
CORPUSCOLARE MEDIA

Sg--AMPIEZZA DISTRIBUZIONE RBC(RDW) 11,3 % (11,1 - 15,1)
Sg-GRANULOCITI NEUTROFILI 51,6 % (40 - 74)
Sg-LINFOCITI 36,5 % (19 - 48)
Sg-MONOCITI 6,7 % (3,4 - 9,0)
Sg--GRANULOCITI EOSINOFILI 4,2 % (0 - 7)
Sg-GRANULOCITI BASOFILI 1,0 % (0 - 1,5)
Sg--GRANULOCITI NEUTROFILI 3,4 x10.e3/uL (1,9 - 8,0)
Sg--LINFOCITI 2,4 x10.e3/uL (0,9 - 5,2)
Sg--MONOCITI 0,40 x10.e3/uL (0,16 - 1,00)
Sg--GRANULOCITI EOSINOFILI 0,3 x10.e3/uL (0 - 0,8)
Sg-GRANULOCITI BASOFILI 0,1 x10.e3/uL (0 - 0,2)
Sg--PIASTRINE 200 x10.e3/uL (150 - 400)

Sg--VELOCITA' DI ERITROSEDIMENTAZIONE 5 mm (< 28)


(CHIMICA CLINICA)
S--PROTEINA C REATTIVA 0,04 mg/dL (0,00 - 0,50)
S--T.A.S. <40 IU/mL (<200)


(ENDOCRINOLOGIA)

S--FT3 (T3 Libero) 2,5 pg/mL (1,8 - 5,0)
S--FT4 (T4 Libero) 1,2 ng/dL (0,7 - 1,8)
S--TSH 0,92 microIU/mL (0,30 - 4,00)


S--SIEROLOGIA PER TOXOPLASMOSI

IgG <3,0 IU/mL (<7,2 negativo | 7,2:8,8 dubbio | >8,8 positivo)
IgM <3,0 AU/ml (<6 negativo | 6:10 dubbio | >10 positivo)


S--SIEROLOGIA PER ROSOLIA

IgG <5,0 IU/mL (<9 negativo | 9:11 dubbio | >11 positivo)
IgM <10,0 AU/ml (<20 negativo | 20:25 dubbio | >25 positivo)


S--SIEROLOGIA PER CITOMEGALOVIRUS

IgG 6,8 IU/mL (<0,4 negativo | 0,4:0,6 dubbio | >0,6 positivo)
IgM <8,0 AU/ml (<15 negativo | 15-30 dubbio | >30 positivo)


S--SIEROLOGIA PER MONONUCLEOSI
Ricerca anticorpi eterofili NEGATIVA


Al momento sento ancora i linfonodi gonfi e la gola infiammata, riporto il referto dell'ecografia al collo:

Asimmetria dei lobi tiroidei per ipertrofia del lobo destro che presenta diametro anteroposteriore
di 13 mm, il lobo sin sn, al terzo medio, ha diametro di 9 mm.
La struttura è bilateralmente omogenea.
Adenopatie reattive laterocervicali con diametro massimo di 8 mm.
Aspetto di normalità delle ghiandole salivari, formazione nodulare, ipoecogena, di 4 mm intraparotidea destra
suggestiva per piccolo linfonodo intraghiandolare.


E' il caso di eseguire ulteriori esami ?

Grazie di nuovo per l'attenzione.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
tutte le indagini espletate non mostrano una problematica legata all'HIV.
Segua sempre comunque le indicazioni del suo medico curante.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#10] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2007
Salve,

Ovviamente i test specifici sono sicuramente più appropriati per un'eventuale diagnosi o esclusione, ma mi chiedevo comunque se valori normali di VES e PCR possano in qualche modo allontanare dall'ipotesi di una qualche infezione (HCV o altro) a distanza di 6 mesi dal rischio di contatto, solo a livello indicativo.

La ringrazio nuovamente per il prezioso tempo dedicatomi.

Un saluto
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No , sono indispensabili , in presenza di un sospetto, le valutazioni e i test specifici.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#12] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2007
Ho eseguito una visita infettivologica, ed il medico mi ha prescritto seppur scettico gli esami di controllo, raccomandandomi dopo questi ultimi esami di abbandonare l'ipotesi di una malattia venerea.

I risultati sono i seguenti:

Anti Treponema pallidum (CLIA): 0,1
(<0,9 neg. - 0,9/1,1 dubbio - >1,1 pos.)

S-Anti HCV: NEGATIVO


Ringrazio nuovamente, il Vostro parere mi è stato comunque molto utile.

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tutto è bene quel che finisce bene!
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org