Utente 774XXX
Buongiorno,
mia madre di 77 anni, diabetica e con ernia iatale, e' stata ricoverata tre settimane fa con un'anemia forte (emoglobina 7,5). dapprima e' stata trattata con flebo di ferro (2 al giorno). E' stato effettuato l'esame delle feci per la ricerca di sangue occulto e l'esito e' stato leggermente positivo. dunque e' stata effettuata una gastroscopia che ha rivelato una esofagite e l'ernia iatale (di cui eravamo gia' a conoscenza). nel frattempo l'emoglobina dopo 15 gg e' risalita a 10,00.
Oggi i medici hanno deciso di dimetterla il quanto ritengono che il sanguinamento esiguo ma prolungato sia stato determinato dell'esofagite. Non ritengono di indagare ancora con la colonscopia.
possiamo fidarci? a Noi familiari ci sembra che le indagini siano state insufficienti anche perche' nostra madre si sente meglio ma non bene.
Cosa consigliate?
Noi intanto abbiamo ottenuto che la tenessero in ospedale ancora un paio di giorni per ripetere gli esami di sangue ancora una volta.

Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
evidentemente, l'anemizzazione è stata molto lenta, non improvvisa. Anche piccole "lesioni" , sanguinando di giorno in giorno, possono far diminuire i valori del'emoglobina e spesse volte con sintomi molto "sfumati". Evidentemente, si è risolto il problema e con la sola terapia marziale (ferro), si sono normalizzati i valori.Di solito, le perdite di sangue dall'intestino ( colon) sono rosso vive e sono individuabili. Le consiglio di ripetere di nuovo l'emocromo a distanza di un mese , con sideremia, trnsferrinemia e feritinemia. Tenga conto che gli anziani possono andare incontro ad anemizzazione più facilmente dei giovani: alimentazione incongrua, ridotto assorbimento (unita alla patologia riscontrata).Ciò non toglie, ovviamente, che qualsiasi tipo di anemia, và attentamente valutata, anche a distanza di tempo ( eventualemnte ripetere l' EGDS).Le daranno sicuramente una terapia mirata e dei consigli sull'alimentazione.Cordiali saluti e rimango a sua disposizione per qualsiasi altro chiarimento.
[#2] dopo  
Utente 774XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr Pascucci,

la ringrazio per la celerità.

Il fatto che mia madre ancora non si senta completamente bene è normale?

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile signore,
probabilmente occorre un pò di tempo perchè si senta meglio.Comunque, è sempre opportuno, visti i precedenti, fare un controllo tra un mese, per escludere recidive e/o qualche altro problema.
Chieda comuqnue al suo medico curante l'iter migliore.
Le invio i miei più cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
[#4] dopo  
Utente 774XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dr Pascucci,

abbiamo ripetuto gli esami e l'esito e' il seguente:

wbc 4.8
lin 29.3
mon 6.7
neu 61.7
eos 1.8
bas 0.5

rbc 3.88
hgb 10.4
hct 29.8
mcv 77
mch 26.8
mchc 34.8
rdw 32.5
plt 192
mpv 10.5

gli esami del 30/7 erano i seguenti:

azot 62
sodio 146
potassio 4,7
creat 0,9

leuc 4,5
eritoc 3,67
emoglob 9,1
ematocrito 28,2
valore globulare 76.7
piastrine 146
neutr 62
linfo 30
monoc 8

riusciamo a capire solo che l'emoglobina è cresciuta. Vorremmo il suo parere.
Mi mandre prende due compresse di ferro al giorno. Si sente meglio ma ancora "fiacca e affannata".

Ci vuole ancora del tempo per sensibili miglioramenti?

Grazie.