Registrati | Recupera password
0/0

Lesione nervo dorsale clitoride

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007

    Lesione nervo dorsale clitoride

    Buongiorno,
    ho 25 anni e a seguito di un evento traumatico il mio ginecologo mi ha prescritto una cura con antibiotico klacid 250, antinfiammatorio froben 200 e crema al cortisone travocort.
    Non avendo ottenuto grandi risultati, mi ha diagnosticato una lesione del nervo dorsale del clitoride.
    Ha supposto ciò sulla base dell'esame clinico, cioè senza esami specifici.

    Provo un dolore come uno spillo conficcato alla congiuntura delle piccole labbra, a volte bruciore.
    Il dolore c'è anche di notte.
    Il dolore non è uguale ogni giorno, alcuni giorni di più altri di meno.

    Devo iniziare una cura con Laroxyl, 5 gocce a scalare.

    Mi fido del mio ginecologo ma sinceramente volevo sapere se è possibile stabilire l'entità del danno. Non mi interessa se ci vorranno mesi per guarire ma vorrei capire se il nervo è danneggiato in modo irreversibile.

    Esistono esami per verificare ciò? Ad esempio una elettromiografia su quella zona?

    Mi potete consigliare uno specialista nella zona di Milano?

    Grazie e cordiali saluti.






  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2345 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    per una corretta valutazione del Suo problema è fondamentale effettuare i cosiddetti test neurofisiologici (EMG e altri) per evidenziare l'eventuale danno del nervo, l'entità del presunto danno e per localizzare la zona della lesione.
    Dovrebbe rivolgersi a centri specializzati perchè queste tecniche non sono disponibili in qualsiasi struttura.
    A Milano potrebbe chiedere informazioni al Carlo Besta o al San Raffaele (tanto per fare due nomi di strutture importanti) ma potrebbero esserci altri centri che io non conosco. Potrebbe anche chiedere un parere al Suo medico curante.

    Cordiali saluti ed auguri


    Dr. Antonio Ferraloro

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    Dottore , la ringrazio molto, soprattutto per avere utilizzato parole come "eventuale" e "presunto".

    Secondo lei, si può ipotizzare una lesione del nervo solo dall'esame clinico?
    Inoltre, se comincio a prendere Laroxyl, gli esami risulteranno alterati o falsati?

    Spero che risponda anche qualche neurologo lombardo che magari conosce di persona un ospedale dove abbiamo le giuste attrezzature.

    Sul sito dell'ospedale Niguarda sembrano esserci medici e strumenti per esaminare il nervo pudendo (che forse è correlato)...solo che non capisco bene a quale reparto dovrei indirizzarmi...neurologia? neurourologia? neurofisiologia?

    Di sicuro chiederò un parere anche al mio medico curante.

    Colgo di nuovo l'occasione per ringraziarla.

    Buona giornata.




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2345 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    dall'esame clinico e dai sintomi si può sospettare una lesione del nervo (anche compressiva) ma non si può quantificare l'entità.
    Ok per il Niguarda se ha trovato le indicazioni corrette.
    Gli ambulatori di neurofisiologia mi sembrano i più indicati. Certamente che il pudendo potrebbe essere interessato in quanto il nervo dorsale del clitoride è un ramo terminale del pudendo. L'assunzione del Laroxyl non inficia l'attendibilità degli esami.

    Cordialmente




    Dr. Antonio Ferraloro


Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 13/08/2010, 02:24
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16/08/2010, 02:21
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 24/08/2010, 11:22
  4. Nervo peroneo
    in Neurologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/07/2010, 14:41
  5. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 03/07/2010, 13:00
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,11        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896