Utente 645XXX
Buongiorno,
circa 15 gg. fà mia moglie si è svegliata una mattina con una parte sotto il gluteo arrossata in modo abbastanza esteso, calda e con forte prurito, idem lateralmente del ginocchio. All'evidenza si vedeva al centro come una puntura d'insetto ma nessuna ombra di una zecca, anche perchè vivendo nel nord-est, siamo abbastanza esperti in questa materia. Visto che a distanza di qualche giorno la parte piu' interna era diventata piu' bianca mentre il contorno sempre molto arrossato (tipo bersaglio) il medico di base le ha dato delle pastiglie di cortisone (PREDNISONE 25 mg a scalare) ed un antibiotico per via orale (CETIRIZINA DICLORIDATO 10 mg) + analisi specifiche per la borrellia o malattia di Lyme ed invio presso un dermatologo. Le medicine non hanno dato risultati, in attesa delle risposte del test di Lyme il dermatologo le ha tolto tutto e le ha dato della pomata di Gentylin da spalmare sulla cute infiammata. L'altro ieri siamo andati a ritirare le risposte per la malattia di Lyme e sono chiaramente negative anche agli occhi di un profano come me, pero' il problema continua a sussistere. Sarebbe meglio ripetere gli esami, visto quando gli ha fatti stava ancora assumendo il cortisone, perchè nessuno le ha detto di sospenderlo ma di scalarlo ed era l'ultimo giorno per cui ne ha preso 1/4 di pastiglia e forse sarebbe il caso di andare avanti con un antibiotico per via orale anzichè con una pomata.
Quali consigli potete darmi?
Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
anzitutto, è importante mettere in evidenza che la cetrizina non è un antibiotico ma un antistaminico, il che ha la sua importanza. Direi che il vostro medico di base ha gestito la cosa come fosse una puntura d'insetto, a prescindere o meno dalla borreliosi eventuale. Viste le cosa da qui ed il risultato negativo degli anticorpi, direi che male non ha fatto di certo. Il cortisone non ha variato certo l'eventuale positività alla borrelia (agente della malattia di lyme)
Direi, come consiglio generale, di tornare dal dermatologo o da un altro, come ritenete ed effettuare una viusita anche alla luce della (fortunata) negatività alla borrelia.
In bocca al lupo ed un caro saluto

Mocci
[#2] dopo  
Utente 645XXX

Iscritto dal 2008
Chiarissimo dottore la ringrazio per la sua esaudiente risposta, il dermatologo nel frattempo ha fatto ripetere il test della borrelia e forse già domani potremmo avere la risposta. Nel frattempo il dermatolgo le aveva prescritto di continuare con il Gentalyn Beta 0,1%+0,1% Crema, raccomandandoci in caso di positività del test di recarsi dal medico curante per essere indirizzati presso il centro della cura della malattia di Lyme, presente nell'ospedale della mia città, se invece risulta di nuovo negativo non abbiamo alcuna prescrizione. Nel frattempo il cerchio piu' chiaro (il bersaglio) si stà allargando prendendo un aspetto della cute normale mentre si stà assotigliando il cerchio esteriore che risulta di un colore rosato e non piu' infiammato come all'inizio, per cui sembrerebbe, piano piano, in via di risoluzione, ma molto dipenderà ovviamente dall'esito del test.
Grazie et saluti.