Utente 165XXX
Gentili Dottori, 5 anni fà in seguito a uno sfregamento in erezione, ho subito uno stirameto della pelle del prepuzio e una relativa lacerazione con perdita di sangue. Rivoltomi al mio medico di famiglia mi prescrisse il TRAVACORT che applicai per un paio di mesi. Quando riiniziai ad avere rapporti sessuali nella parte dove avevo la "ferita" mi si formo' una specie ti "puntina " rossa che ad ogni rapporto mi si infiammava procurandomi un bruciore che per un paio di settimane mi impediva qualsiasi altro rapporto. Decisi allora di consultare un dermatologo che mi diagnostico una balanopostite recitivante e un assottigliamento della pelle del prepuzio, mi prescrisse di applicare la LICHTENA che miglioro' la situazione ma non la risolse del tutto ma la situazione precipito' quando usai il CLENNIX detergente che mi provoco' una reazione infiammatoria in tutta la zona prepuziale che "guari'" in 2 mesi sospendendo immediatamente il CLENNIX e applicando, su prescrizione del mio medico di famiglia, una pomata al cortisone.
Adesso il prepuzio mi è rimasto un po' arrossato e irritabile, lo sento molto sensibile pur non avendo rapporti da diversi mesi, tornato dal mio medico di famiglia mi ha prescritto di applicare la CONNETTIVINA che tutt'ora sto' applicando.
Vorrei avere un consiglio da parte vostra per risolvere definitivamente il problema, e vorrei sapere se è possibile chirurgicamente riportare la pelle nella posizione originale.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Dico sempre: prima la diagnosi poi la terapia!

Spero di esserle stato di ausilio: si determini con lo specialista dermatologo venereologo prima di ogni altra cosa!


Legga se vorrà il mio aricolo su queste situazione a carico del pene per avere qualche informazione in più
http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15

Dott. Laino, Roma
[#2] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr Laino, innanzi tutto la ringrazio per la sua risposta così tempestiva e voglio esprimerLe tutta la mia stima. Mi sono un po' documentato su internet in merito al mio problema e alle persone che hanno problemi simili al mio, ho letto anche molti suoi suggerimenti dati in questa utilissima rubrica. Io ho già consultato 3 volte un dermatologo venerologo di documentata esperienza, competenza e che ha nelle sue credenziali diversi attestati di stage di aggiornamenti conseguiti anche negli Stati Uniti, proprio lui mi ha prescritto la LICHTENA e il famigerato CLINNEX che mi ha provocato quella reazione così "violenta" ed inaspettata, visto che è espressamente indicato per pelli sensibili, e che dopo il suo uso sento nella parte del prepuzio già precedentemente offesa, un ulteriore SENSIBILIZZAZIONE. Adesso sono tornato ad usare il LUBRIGYN detergente che è il primo ed il migliore che ho sperimentato. Dopo la reazione irratante che ho avuto a fine aprile e la suggessiva "guarigione" dopo aver usato l'ADVANTAN pomata sono tornato dal Dermatolo Venerologo che dopo avermi visitato ed aver scorto la lista dei prodotti che ho applicato in 5 anni di "problemi" mi ha detto che si tratta di una balanite seborroica recitivante e che ho la pelle del prepuzio assottigliata, mi ha prescritto la DERMO LICHTENA, che dovrebbe ripristinare l'equilibrio della mucosa, ma quando la applico mi crea una specie di "bruciore/calore" che mi dura per circa un minuto e che poi va via via passando, adesso sto applicando, su consiglio del med di fam., la CONNETTIVINA ma continuo ad essere scettico e le confesso abbastanza preoccupato! Resto in attesa di una Sua cortese e preziosa risposta. Cordialità