Utente 293XXX
Salve, da un anno circa ho notato che quasi sempre soprattutto quando vado a dormire (molto probabilmente perchè stando fermo lo noto maggiormente), ma anche durante la giornata , il mio battito cardicaco è diventato molto più forte (non sono aumentati i battiti ma proprio la "corposità" del battito). Mi spiego meglio, quando sono fermo a riposo riesco a sentire e addirittura contare i battiti senza nemmeno mettere le dita ne al collo ne al polso.
Credevo fosse una mia impressione, però una sera stando abbracciato ad una persona mi ha fatto notare che lei sentiva il mio battito.
Recentemente ho fatto alcune visite mediche (non per questo problema)tra le quali una visita medica sportiva con ECG a riposo e sotto sforzo ma non mi ha detto niente a riguardo. Volevo avere un'altra opinione.
Salve e grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Avendo escluso una lieve insufficienza aortica, percepire il proprio battito in condizioni di quiete ambientale, sia come tonfi nel petto sia come pulsare in testa, e' un riscontro comune in giovani validi di costituzione magra.

Anche la percezione meccanica del battito, come piccole scosse agli arti o come pulsazioni visibili del torace, e' normale, tanto che ha dato origine alla pratica fisiologica della ballistocardiografia.

"Sentire il cuore del partner" e' normalissimo se si sta abbracciati a letto e fa parte dell'intimita'. Se ti impegni, anche tu potrai sentire il suo.

ciao