Utente 165XXX
gentili dottori, mi hanno appena impiantato una protesi tricomponente, (tre mesi or sono) e non sono per niente soddisfatto dei risultati ottenuti.
dopo tre mesi avverto ancora dolori al pene sia flaccido che eretto,la lunghezza si è ridotta di 5cm, e la circonferenza è diminuita anch'essa notevolmente rispetto a prima,senza contare che associando i 2cm del glande che in erezione rimane letteralmente appeso a 90g° i cm rimasti sono così pochi che non mi permettono più neanche di avere una PENETRAZIONE.
a prescindere dal fatto che prima della protesi era circa 12cm.
io mi sono documentato molto sull'argomento e credo che qualcosa non sia andato per il verso giusto perche dai filmati su internet avevano tutti il glande dritto visto che è quello che guida la penetrazione.a me oltre alla misura ci si mette anche il glande ad impedirmi di avere una penetrazione.
ora chiedo a voi medici se tutto questo è normale o c'e veramente un errore.
sono veramente demoralizzato spero che qualcuno mi risponda al piu presto grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,senza poter vedere di persona e' problematico esprimersi in merito.Non ci dice nulla circa l'opinione del chirurgo operatore...Cordialita'.
[#2] dopo  
Prof. Alchiede Simonato
40% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Caro signore,
la questione, pur nella sua apperente semplicità è più complessa e concordo con il collega che è basilare un accurato esame obiettivo per esprimere un parere.
Tenga comunque presente che, al di là di possibili problemi tecnici chirurgici, il glande nei pazienti con delle protesi peniene inserite può avere un effetto "Concorde" (ricorda il muso dell'aereo supersonico) e questo è dovuto alla particolare struttura anatomica del pene in quanto i corpi cavernosi e corpo spongioso del glande sono strutture distinte e la protesi non può sorreggere sempre il glande stesso.
in ogni caso si faccia visitare da un buon urologo-andrologo esperto in impianti protesici.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Ivano Morra
40% attività
4% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
gentile utente,
è importante poter vedere di persona la sua situazione per esprimere un parere adeguato.
comunque rigurado alla lunghezza,anche con le protesi allungabili tipo AMSA LGX, questa non è mai pari a quella che si aveva con erezioni spontanee.
per l'incurvamento "a concorde" se è eccessivo, bisogna valutare se è possibile una trasposizione del glande
cordiali saluti