Utente 141XXX
Salve, sono un ragazzo gay di 24 anni e sto con un ragazzo di 20 anni da quasi due anni. Spesso ci vien voglia di farlo senza preservativo, ma abbiamo paura di trasmetterci qlkosa. Lui non ha mai avuto rapporto con nessuno prima di me, io con due ragazzi rigorosamente con il preservativo, tranne che per il rapporto orale. Il mio ragazzo 2 anni fa ha anche donato il sangue e con la donazione gli è stato fatto un prospetto con tutti i risultati del sangue e non è affetto da HIV ne da altro. Ci chiediamo: è possibile contrarre il virus qualora decidessimo di avere un rapporto senza preservativo?intendo anche eiaculare..Grazie in anticipo.Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

se entrambi non foste portatori di una qualche malattia infettiva contagiosa, il rapporto sessuale non protetto non avrebbe alcun rischio.

Per sapere se non siete portatori, basta fare nello stesso tempo, sia lei che il suo partner, tutti i tests sierologici (in particolare HIV, HBV, HCV, sifilide, eccetera).
Vi raccomando di consultarvi con uno specialista infettivologo o dermatologo-venereologo per una batteria completa di test.

E' logico che, una volta appurata la mancanza di rischio, dovete astenervi dall'avere rapporti sessuali non protetti con altri partners.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per le delucidazioni. E' stato gentilissimo, anche perchè spesso ci è capitato che praticando il coito interrotto un pò di eiaculazione all'interno c'è stata inevitabilmente. In particolare, mi può spiegare a cosa corrispondono Hbv e Hcv? Hbv non riguarda l'epatite? In questo caso, volevo informarla che sia io che lui abbiamo fatto le vaccinazioni contro l'epatite..quelle obbligatorie con i richiami. Bastano questi? Un ultima cosa, mi può gentilmente fare una lista dei test più importanti da fare?La ringrazio ifinitamente. Lei non sa l'aiuto che offre a tante persone questo sito. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
HBV = Human B Virus = virus dell'epatite B
HCV = Human C Virus = virus dell'epatite C
HIV = Human Immunodeficiency Virus = virus dell'AIDS

per HVC e HIV non vi è vaccinazione

per la lista dei test, può rivolgersi al suo medico di famiglia, anche perchè si possono fare con il servizio sanitario pubblico e ci vuole una prescrizione su ricettario regionale

in ogni caso i test si chiamano così: markers per HBV, HCV, HIV, sifilide, eccetera
[#4] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora.Quindi mi faccia capire bene: il test dell'epatite b lo possiamo evitare dato che siamo vaccinati?

Questi markers riguardano un test solo che li rileva tutti o sono diversi test? le chiedo scusa per l'ignoranza..

cordili saluti.
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
ogni virus ha dei propri marcatori
si tratta di tests diversi

per l'epatite B, conviene sempre fare il dosaggio degli anticorpi HBsAb
per verificare se la vaccinazione ha avuto effetto e se continua lo stato di immunizzazione
in caso contrario, si fa un richiamo vaccinale
[#6] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Le chiedo scusa, non vorrei essere noioso ne farle perdere tempo, però mi viene da chiedere:

Lasciamo perdere il caso omosessualità e vediamola al contrario: facciamo conto che io abbia avuto rapporto con una donna da due anni in modo fisso e che io decida di avere un figlio da lei. Quindi farlo senza preservativo ed eiaculare dentro di lei. Dovrei sottopormi lo stesso a tutti questi test pur sapendo che lei non ha mai avuto rapporti con nessuno ed io solo due persone in modo protetto? Non credo che ogni coppia che decida di vivere insieme e procreare si ponga il problema. Io non riesco a capire se il problema dell'hiv, delle epatiti, sifilidi ecc.. è più facile da ricondurre all'omosessuale perchè l'atto avviene per via anale e non nel caso femminile per via vaginale o solo perchè c'è il pregiudizio di un eventuale promisquità dell'essere omosessuale. E' una domanda che mi pongo da una vita, perchè nn ho mai sentito nessuna coppia dire: 'andiamo a farci il test prima di pensare ad un figlio o di farlo senza preservativo' o forse non lo so io! Forse sarebbe buona norma farlo..non capisco..
la ringrazio ancora.
[#7] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
infatti non mi riferivo affatto ai rapporti omosessuali tra maschi, ma al rapporto sessuale in genere

l'epatite B e C si può trasmettere anche per altre vie, oltre a quella sessuale:
interventi chirurgici, ferite con strumenti e aghi usati, cure odontoiatriche

se due partner, non importa se eterosessuali o omosessuali, decidono di avere dei rapporti non protetti, per essere sicuri di non trasmettersi reciprocamente qualche malattia, dovrebbero appurare il loro stato sierologico riguardo ad infezioni virali, come appunto HIV, HBV e HCV

ovviamente ciò vale a maggior ragione se uno dei due partner ha avuto in passato una storia di rapporti sessuali con vari partner o degli interventi chirurgici, tra cui anche le cure odontoiatriche

devo aggiungere che il rapporto anale comporta un maggior rischio di quello vaginale semplicemente perché la mucosa ano-rettale può andare incontro a maggiori microlacerazioni
e questo vale sia per il rapporto omosessuale che per quello eterosessuale.
[#8] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
No, ma assolutamente, non era un accusa contro di lei, mi scusi se le ho fatto credere questo. Era solo una mia domanda, perchè ho fatto il ragionamento inverso. Anche solo a pensare a mia madre e mio padre o qualsiasi altra coppia. E' che per quanto possa essere utile fare i controlli in realtà tra gli etero non li fa nessuno, ma perchè non è nella morale eterosessuale credo io.

Comunque io parlo per me è dico: ho avuto solo 2 partner con i quali ho praticato sesso protetto. Il mio ragazzo non ha avuto mai nessuno a parte me e se escludiamo le cure odontoiatriche (carie,estrazioni o devitalizzazioni) non abbiamo mai avuto altri interventi ne io ne lui.
In piu' posso assicurarle che subisco delle microlacerazioni nell'ano evidenti (intendo tracce rosee tra le mucose che si poggiano sul preservativo, che presumo sia sangue)solo ed esclusivamente quando faccio l'amore con il preservativo, perchè non scivola bene e mi graffia, lo stesso il mio compagno. Quando lo facciamo senza, entra subito, scivola meglio e non sento mai dolore e nn ci sn tracce rosee ne sui nostri genitali ne quando ci si pulisce. Mi scusi la schiettezza ma l'ho fatto per capirci meglio.

Comunque io a scanso di equivoci farò i controlli, anche per una nostra maggiore sicurezza ed una mia tranquillità perchè è da un pò che vivo la situazione con un pò d'ansia visto che spesso è successo di eiacularci dentro quasi per intero (ovviamente involontariamente), anche se credo che purchè non si abbia avuto una cattiva condotta con tanti partners, si può stare tranquilli in genere come può esserlo una coppia di sposini che non pensa affatto di farsi un test del genere per allargare la famiglia.

Lei è gentilissimo e pazientissimo. La ringrazio tanto. Cordiali saluti.
[#9] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
"purché non si abbia avuto una cattiva condotta con tanti partners, si può stare tranquilli"

infatti, questo significa rispetto per il proprio partner.
Non sono per la fedeltà monogamica a tutti i costi, ma se si hanno rapporti con altri partner, non usare il profilattico è da scriteriati e altamente scorretto verso il partner abituale

purtroppo, tante persone, maschi o femmine che siano, omo o eterosessuali, si comportano in modo superficiale, esponendosi a rischi tremendi.

Comunque, devo complimentarmi per la sua serietà e correttezza verso il suo partner.

Buona serata.
[#10] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Io invece sono per l'assoluta fedeltà monogamica. Purtroppo sa, a volte ho anche il rimorso di aver avuto quei due rapporti prima di lui spinto dalla necesità di capire al meglio il mio orientamento sessuale, ma poi mi rendo conto che in effetti se non li avessi avuti non sarei mai stato capace di trovare quella consapevolezza ed il coraggio di avventurarmi in una relazione così seria e stabile come la nostra. Non mi sognerei mai di tradirlo perchè voglio amarlo per sempre ed invecchiare insieme a lui. In fondo a parte tutto noi ci riteniamo una coppia a tutti gli effetti ed abbiamo i nostri proggetti futuri. Su questo verte il discorso sopracitato, noi abbiamo agito fondamentalmente come una normale coppia etero agisce oggigiorno. E per normale intendo gente che si è limitata e nn è saltata da una persona all'altra con facilità o senza proteggersi sessualmente prima di stabilizzarsi con un partner fisso. Le auguro una buona serata.
[#11] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore, come le avevo detto, stamattina sono andato dal medico di famiglia e gli ho chiesto di prescrivermi i markers per epatite b, c e hiv.

Non gli ho raccontato la verità, ovvero che sto con un ragazzo da 2 anni e vorremmo vivere il sesso senza protezione e che ci è capitato di farlo eiaculando un pò, gli ho detto piuttosto che ho avuto un rapporto senza protezione con un amico sotto effetto di alcool. Gli ho detto che questo ragazzo non ha mai avuto rapporti sessuali e che ha anche donato il sangue 2 anni fa e che da referto medico non risultava affetto da Hiv (la vera condizione del mio ragazzo). Tutto questo perchè tale medico è molto stretto alla mia famiglia come rapporti e percio' arrivato li non me la sono sentita.

Lui inizialmente ha scongiurato la cosa dicendomi che non c'è bisogno di fare test perchè comunque il problema dell'infezione nasce solo attraverso il contatto del mio sangue con quello di questo eventuale ragazzo e non tramite l'eiaculazione nel mio condotto anale. La cosa mi ha lasciato perplesso. Lui continuava dicendo che eventualmente mi avrebbe prescritto questi markers tra sei mesi, ma io alla luce di quanto lei mi aveva detto, ho espresso la mia necessità di avere subito la prescrizione per alleviare il fattore ansia e farli prima a 40giorni e poi a 100giorni. Alla fine il medico ha ceduto e mi ha raccomandato di stare tranquillo.
Mi ha prescritto:

EPATITE B HBeAg Ag [HBV]
EPATITE B HBsAg Ab [HBV]
EPATITE B HBcAg Ab [HBV]

EPATITE C Ab [HCV]

Ab ANTI HIV 1-2

EPATITE B HBsAg [HBV] [ANTIGENE AU]

..scrivendo tra le note che è per idoneità fisica nell'eventualità lo leggesse qualcuno a me vicino.

Le mie domande:

1) Il mio medico ha fatto bene a scongiurare il tutto?
2) E' vero che solo attraverso il sangue avviene il contagio e non tramite lo sperma nel mio condotto anale? a questo punto sarebbe quindi inutile fare i test???
3) Gli esami che mi ha dato da fare, sono giusti?
4) Dal momento che ho una paura matta delle siringhe e delle trasfusioni, per prepararmi mentalmente, mi può dire come avverranno questi test? quante fiale di sangue sono necessari, di quanti ml ecc..

Grazie anticipatamente, cordiali saluti.

[#12] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
per descrivere la modalità di contagio da questi virus (HIV, HBV, HCV) si usa l'abbreviazione "sex and blood"; significa che ci si può contagiare sia attraverso il sangue che attraverso il sesso (sperma e fluido vaginale).
Perciò, anche il contatto di sperma eventualmente infetto con il suo condotto anale è una modalità di contagio; peraltro il rapporto anale è più rischioso di quello vaginale, proprio perché è più intenso il microtraumatismo ripetuto a carico della mucosa anale e rettale.

Concordo con gli esami prescritti dal suo medico; si tratta di un semplice prelievo di sangue da fare in una sola volta.

Saluti.
[#13] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Ma infatti è quello che ho detto anche io al mio medico sulla base di quanto mi aveva spiegato lei. Lui ad un certo punto, quasi infastidito, mi ha domandato se mi fossi laureato in medicina!A quel punto non l'ho più contraddetto. La ringrazio per la sua cortesia e per avermi tranquillizzato sul prelievo (a me un amico mi aveva detto che si tratta di una boccetta di sangue per ogni esame prelevata tramite una cannula: 1 per l'epatite b, 1 per l'epatite c, 1 per l'hiv..). Cordiali saluti.
[#14] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
bene, ci tenga al corrente, se lo desidera.

Buiona serata.
[#15] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Senz'altro, grazie. Buonaserata.
[#16] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore, per motivi vari io devo ancora sottopormi al test hiv ma in compenso il mese scorso il mio ragazzo ha donato il sangue ad avis ed ha ricevuto i risultati dal suo campione di sangue. Questi i dati:

VIROLOGIA:

anti-HCV: NEGATIVO

HBV NAT: NEGATIVO

Screening Virologia (HBsAg - HCV - HIV - Sifilide): NEGATIVO

anti HIV: NEGATIVO

HCVNAT: NEGATIVO

Anticorpi Sifilide: NEGATIVO

HBsAg: NEGATIVO

HIV-NAT: NEGATIVO


E' tutto apposto vero?

Grazie anticipatamente.
[#17] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
sì, il suo partner è sieronegativo per HCV, HBV, HIV e sifilide; tutto ok.

Buona serata
[#18] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Benissimo, questo significa che non ho contratto nulla da parte sua e che se mai capitasse ancora di stare insieme senza protezione non vado incontro a nessun pericolo, vero? D'altrocanto il problema per ora si porrebbe per lui finchè non so per certo io se sono negativo. E' così?
La ringrazio tanto.
[#19] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
"D'altrocanto il problema per ora si porrebbe per lui finchè non so per certo io se sono negativo"

sì, è proprio così
[#20] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Ok grazie mille. Buonaserata!