Utente 116XXX
Gentili Dottori, vorrei sottoporVi un quesito, con tutte le riserve di un consulto a distanza, in attesa del parere dello Specialista, la cui visita è fissata per il 09/08/2010. Mia zia, di anni 79, lamentando una massa sulla lingua piuttosto fastidiosa, si è sottoposta, su indicazione del medico, ad una risonanza magnetica con e senza m.d.c. al collo e all'encefalo che ha riportato il seguente referto:
Tecnica: FLAIR w, TSE T2w, Dw S/Shot e ADC sul piano assiale, FFE T2w, TSE SPIR T2w, TSE T2w sul piano coronale, SE T1w sul piano sagittale, TSE T1w, TSE T2w, TSE SPIR T2w sul piano assiale, SE SPIR T1w dopo mdc ev sui piani assiale e coronale, SE T1w dopo mdc ev sul piano assiale, Dwibs sul piano assiale con ricostruzioni coronali.
Referto: A livello del margine laterale sin della lingua è apprezzabile lieve protusione verso l'esterno, causata dalla presenza di un'area grossolanamente triangolare, di basso segnale in T1w e di più tenue ma comunque basso segnale in T2w ed in T2 SPIR w, priva di impregnazione dopo mdc ev e pertanto scarsamente vascolarizzata ma non cistica, da tipizzare mediante esame bioptico.
Piccole nodulazioni linfonodali di dimensioni non significative a sede sottomandibolare posteriore bilateralmente.
Lieve ingrandimento e disomogeneità del parenchima ghiandolare tiroideo, per la presenza di areole di elevato segnale SPIR T2W.
Normale il segnale delle restanti strutture mucose e muscolari del collo.
Alla sostanza bianca peririgonale e sottocorticale fronto-parietale bilateralmente sono appena apprezzabili puntiformi e scarsi nuclei di tenue elevato segnale nelle immagini FLAIR w e T2w, da riferire a focolai gliotici peri-vascolari.
In asse le strutture della linea mediana.
Regolare il sistema ventricolare sotto e sopratentoriale.
Iperostosi frontale interna bilaterale, prevalente a dx.
Francamente abbiamo capito poco di quanto riportato nel referto e siamo un pò preoccupati, temendo il peggio. In attesa di lunedì prossimo, in cui zia si sottoporrà a visita dallo Specialista di Bari che eventualmente la opererà, potreste spiegarmi in termini un pò più comprensibili di cosa si tratta? Aggiungo inoltre che zia ha fatto anche le analisi del sangue,che sono risultate nella norma, ed un'ecografia, che ha evidenziato dei noduli alla tiroide ma, a detta dell'ecografo, di scarsa rilevanza. Grazie per la risposta e scusaTemi se sono stata prolissa, ma, ripeto, siamo piuttosto preoccupati. Grazie ancora e buona serata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
Le posso rispondere che non è proprio possibile fornirLe ulteriori informazioni da un semplice referto (anche se così completo), in assenza di un esame clinico (visita) e, molto probabilmente, del suggerito "esame bioptico".
Le suggerisco di affidarsi allo specialista che dovrà visitare la paziente, senza temere "il peggio" prima di una vera e propria diagnosi.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Miotti, grazie per la celere risposta.
So benissimo che non è possibile una diagnosi senza una visita o leggendo un semplice referto. La mia non era di certo una richiesta in tal senso, ma volevo solo riuscire ad avere un pò di chiarezza su tutti quei termini medici che per noi comuni mortali sono inaccessibili e fanno temere chissà quale problematica. Che poi l'ultima parola spetta allo specialista che l'ha in cura non c'è ombra di dubbio, tant'è vero che l'avevo premesso.
In ogni caso grazie ancora per la disponibilità.
Cordiali saluti