Utente 563XXX
salve, sono donna 30 anni. da sempre soffro di pressione bassa ma solo in rari casi accusavo sintomi.solo giramenti di testa sporadici se passavano troppe ore dalla colazione al pranzo ad esempio o stare troppo tempo in piedi o con la testa abbassata a leggere. per il resto mi sentivo in forma e normale. da circa un mese sto malissimo e mi sento un' invalida.sono tutto il giorno debole, mi sento continuamente sul punto di svenire e ho come (è un'impressione perchè poi i movimenti sono normali) l'impressione di movimenti rallentati con la bocca asciutta. una settimana fa chiamai la guardia medica perchè all'improvviso mi sentii svenire ma non svenni davvero perchè mi sdraiai, appena cercavo di alzarmi mi sentivo quasi cadere e sarebbe probabilmente accaduto.presi 5 gocce di effortilpassò nuilla.la dottoressa disse che la pressione era normale, avevo tachicardia ed rare extrasistoli. ciò mi ha preoccupato perchè non avevo mai avuto extrasisoli. disse che era un attacco di panico.comunque il malessere non passò e andai dalla mia dottoressa di famiglia che mi ha auscultato e detto che in quel momento non avevo extrasisoli, toni validi e ritrmici e il mio cuore era sano e non mi prescrisse nessun esame cardiaco in quanto li avevo svolti tre anni prima compreso holter cardiaco, ecocolorcardiogramma ed erano normali, inoltre circa 10 mesi fa feci elettrocardiogramma e non risultò nulla di patologico.da allora bevo moltissimo perchè ho letto che alza la pressione, prendo le vitamine che mi ha dato la dottoressa ma sto davvero malissimo e la mia pressione che misuro abitualmente è sempre intorno a 87 su 56...se prendo effortil quando proprio non ce la faccio più arriva la massima a circa 100 mentre la minima resta invariata e continuo a stare male. non so davvero più cosa fare .come dicevo il problema più grande è che mi sento un'invalida perchè non riesco a guidare nè uscire da sola dal momento che ho sensazione di sbandamento e svenimento continui...inoltre una dottoressa liquidò la cosa come ansia mentre l'altra diceva "non è niente, molte donne hanno la pressione bassa"...per me invece è molto perchè da un mese non ho più una vita normale e nessuno sembra capirlo, nemmeno in famiglia.cosa posso fare? vi prego aiutatemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Paradossalmente è molto piu' facile trattare la pressione alta rispetto quella bassa.
E' vero che è abbastanza frequente, ma è altrettanto vero che quando l'ipotensione diventa fortemente sintomatica, come nel suo caso, occorre fare qualcosa.
Occorre tuttavia escludere la presenza di cause rimuovibili di ipotensione (penso per esempio ad una anemizzazione o ad alterazioni idroelettrolitiche o ad una sindrome ansioso depressiva). Esclusa una causa rimuovibile (oppure rimossa se confermata) si puo' passare ad un trattamento sintomatico.
Occorre comunque fare riferimento al proprio medico curante.
A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  
Utente 563XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio molto dottore per la risposta. ho ritirato oggi gli esami di laboratorio e doamani andrò dal medico a farli valutare.