Utente 168XXX
Spero di chiedere nella specialita giusta,circa 2 mesi fa mi è capitato un incidente ,conseguenza labbro inferiore tumefatto con perdita di sostanza mi hanno ricucito in maniera ineccepibile(c'era chirurgia plastica)ad oggi il labbro dalla parte sn risulta essere meno pieno ed in piu non ha piu il "rigo"(non so come si chiama)ho trattato cicqatrici con skarflex ed in piu una crema al silicone, sono tornate abbastanza morbide .il problema è la sensibilita che ancora non mi è tornanata,ed anzi sento come un formicolio/prurito all'interno,il chirurgo che mi ha operato ha detto che dovrebbe tornare,ma visto la parte dx del labbro (quella meno interessata dal trauma) è tornata "normale",inizio a preoccuparmi!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
la sensazione di formicolio è un buon segno in quanto sottende la ripresa della sensibilità; i massaggi in corrispondenza della cicatrice e dell'emergenza del nervo alveolare inferiore possono favorire una ripresa più rapida.
Si affidi al chirurgo che l'ha in cura e con cui fino ad ora si è trovata bene.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
LA ringrazio per la risposta ma non capisco cosa centri il nervo alveolare!riesco a fare tutti i movimenti con il labbro quindi credo che i muscoli siano apposto ma per farla breve esempio : se ho un chicco di riso sul labbro non me ne accorgo!
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
gentile utente,
solo per completezza: il nervo alveolare inferiore trasmette la sensibilità dei denti dell’arcata inferiore e del labbro inferiore; il stimolazione manuale di quest'ultimo può favorirne un più rapido recupero.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
LA ringrazio per la risposta..mi scusi ma vorrei chiederLE anche un altra cosa,siccome c'è stata perdita di sostanza è possibile che si sia interrotto per sempre ?e che si formi un neuroma? ( i denti e le gengive sono sensibili)
[#5] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
la formazione di neuromi post traumatici dei nervi facciali è estremamente rara ed, in ogni caso, si presentano con interruzioni del tronco principale e non dei rami periferici.
Stia tranquillo, viva sereno e aspetti.. il tempo, in questi casi, è una grande medicina !
Saluti
[#6] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
siamo ancora in una fase di transizione verso una stabilità che non arriva in genere prima dei sei mesi dopo un trauma o un intervento chirurgico. Anche le piccole alterazioni della sensibilità sono assolutamente normali in questa fase. Rispetto alla linea del vermiglio del labbro se è stata ben ricostruita ( avendola suturata un chirurgo plastico stiamo tutti tranquilli!) ritornerà visibile presto.
Distinti saluti
Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it
[#7] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio tutti di cuore,mi sento piu tranquillo visto che ancora non sono passati 3 mesi, allo stato attuale sento ancora formicolio/bruciore e senso di fresco ma mi sembra che siano tutti sintomi normali visto il trauma!
[#8] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
Salve,scrivo ancora per avere delle delucidazioni.Il mio labbro si presenta ancora piu gonfio dalla parte dx,ha un piccolo granuloma che lo rende ancora piu asimmetrico sempre sulla parte dx.La mia domanda è visto che il chirugo che mi ha operato ha detto che in futuro si potra fare un intervento riempitivo, volevo sapere se c'è qualcosa di piu definitivo ,magari anche "sgonfiandolo" dalla parte piu grossa.Mi sono "informato" un po su internet e credo che ci siano interventi tipo quelli per labbra tumorate cioe con perdita di sostanza,giusto per ridare una simmetria alle labbra,che non è solo un problema estetico ma anche funzionale infatti mi tira un po dalla parte sn.e chi rivolgersi "mutua" maxilo facciale o chirurgia plastica?
[#9] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
è molto probabile che il suo chirurgo le abbia proposto la soluzione più semplice e cioè quella dei filler. Rispetto alla soluzione chirurgica di cui parla posso dire che in teoria è possibile rimuovere del tessuto se questo protrude in eccesso ma tutto ciò deve essere verificato clinicamente.
Distinti saluti
Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it
[#10] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio dottore,in effetti era proprio quello che pensavo,ed effetivamente c'è un punto del labbro che è particolarmente piu alto come se la parte molle si fosse spostata,ora so che devo aspettare visto che è presto.ma vorrei sapere se questo problema in futuro mi portera defict funzionali(gia ora ho difficolta a pronunciare la esse e la zata) oltre che estetici c'è la possibilita c'è la possibilita di fare l'intervento in un ospedale pubblico(mutua)?
[#11] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
in genere solo gli esiti cicatriziali di grossi traumi labiali possono produrre importanti deficit funzionali mentre in casi di traumi minori tutti i deficit iniziali migliorano con il tempo. Rispetto alla possibilità di usufruire del SSN nazionale , se sono riscontrabili problemi funzionali, potrà verificarlo direttamente rivolgendosi a centri pubblici di chirurgia plastica.
Distinti saluti
Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it
[#12] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio ancora per la risposta.Oggi sono stato dall otorino perche ho un problema di respirazione ,una narice chiusa,premetto che circa 10 anni fa fui operato al setto nasale+ turbinati,ora il problema è che durante questo incidente è stato coinvolto anche il naso,il chirurgo plastico che mi ha operato le labbra mi ha ricostruito anche il setto nasale,cioè lui mi ha detto solo la cartilagine interna.Il fatto è che dopo la visita di oggi , il settonasale risulta essere storto,l'otorino mi ha espressamente detto che per respirare di nuovo bene serve un intervento chirurgico,solo che ora vorrei aspettare perche tutto si stabilisca magari per intervenire su labbra e naso.il fatto è che non ho capito a chi rivolgermi maxilofacciale, chirurgia plastica o l'otorino?