Utente 169XXX
Buongiorno.
Sono una ragazza di 19 anni e a dicembre mi è stata riscontrata una cisti pilonidale.
Ho sentito il parere di molti chirurghi che mi hanno messo davanti a una scelta: la tecnica aperta, con anestesia locale, e la tecnica plastica.
Quest'ultima è meno conosciuta e richiede un'anestesia totale e un ricovero 7 giorni. Durante l'intervento viene semi-chiusa la ferita con un lembo di pelle.
Queste due tecniche sono molto diverse e mi chiedo come sia possibile che uno stesso intervento da una parte sia molto semplice e richieda poco tempo mentre l'altro sia un vero e proprio intervento chirurgico con un ricovero prolungato.
Chiedo un parere per sapere quale tecnica sia migliore contando anche l'ansia che si accumula per uno e per l'altro.
Grazie a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

capisco il suo cruccio.

consideri comunque i limiti di una consulenza a distanza.

su questo sito ed anche il mio esistono alcuni articoli che potrebbero tornare utili per approfondire l'argomento.

in realtà credo che lei voglia risolvere il suo problma e non diventare specialista del trattamento delle cisti pilonidali.

vorrei dirle quindi che al di là della tecnica utilizzata il risultato dovrebbe essere lo stesso: la guarigione.

quella aperta forse un pò più fastidiosa e lunga per le medicazioni, l'altra apparentemente più breve e di solito viene anche posizionato un drenaggio per i primi giorni postoperatori.

di base lei dovrà scegliere "solo" da chi farsi operare, costui deciderà in funzione della situazione locale e della sua esperienza se fare una o l'altra tecnica.

quando porta la macchina dal meccanico e deve riparare il motore chiede al meccanico che tipo di pistone o di biella sostituirà e con che tipo e modello? non credo.

comunque tantissimi auguri.

mi tenga informato

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua risposta ma la mia domanda era solo un giudizio personale sulla tecnica plastica.
Quella che mi chiedo è : è il caso di fare un'anestesia totale per una cisti, oltretutto piccola? Non è tutto troppo ingigantito? O è davvero utile? Ho sentito dire da molte persone operate con la tecnica aperta che la ferita non si rimargina del tutto e continua a fare male.
Di nuovo grazie.
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
l'anestesia dipende non dalla indaginosità dell'intervento, bensì dalla posizione che deve essere assunta sul tavolo operatorio per un corretto e sicuro controllo delle vie aeree da parte dell'anestesista.

cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta. La terrò informato.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
a presto

cordiali saluti e buon ferragosto
[#6] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
Buon ferragosto anche a lei.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
a presto