Utente 169XXX
Salve, sono un ragazzo di 21 anni e scrivo perchè avrei bisogno di alcune informazioni, che purtroppo non ho trovato tra le altre domande riguardati questo argomento.
Circa due anni fa mi è stata diagnosticata una fistola sacrale. Inizialmente non vi era nessuna fuoriuscita, ma solo una piccola cisti che andava via via gonfiandosi, fin quando non ho subito un trauma al coggice, causando fuoriuscita di sangue e pus.
Per circa un anno le fuoriuscite sono continuate, con continuo gonfiamento e sgonfiamento della cisti. Da circa un anno la cisti si è completamente sgonfiata e non vi è più alcuna fuoriuscita, nè fastidio; quasi come non ci fosse.
Volevo sapere se era il caso di di lasciar perdere per il momento o di eseguire un intervento. Se non ho capito male, da quello letto sul vostro articolo, dovrei trovarmi nella prima fase e nella successiva non sarebbe possibile effettuare un internvento.

Grazie per la disponibilità!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

sempre con i limiti di una valutazione a distanza, il consiglio è risolvere.

esistono alcuni lavori sull'argomento su questo o sul mio sito.

meglio farsi vedere da uno specialista il quale la consiglierà per il meglio.

il momento migliore è quello, purtroppo, del pieno benessere.

mi spiego: quando localmente sia le perdite che la sensazione di fastidio sono al minimo.

mi tenga informato cordiali saluti e bun ferragosto