Utente 234XXX
Gentilissimi, da cinque anni soffro di ernia iatale, ma solo da uno mi è stata diagnosticata. Prima, avendo sintomi di dolori toracici e di apnea, il medico ha continuato a farmi fare cardiogrammi (circa una decina) due Holter e due cardiogrammi sottosforzo, più svariati esami del sangue senza che sia mai risultato nulla. Ora di notte quando mi sdraio mi viene, secondo le notti e quasi sempre se ho mangiato pesante o ho bevuto anche solo un bicchiere di vino, tachicardia. Questo avviene anche a distanza di 6/7 ore dopo la cena (tipo cena alle 20, tachicardia alle 3 o alle 4 di notte). Qausi sempre sogno di correre o di fare un sforzo e poi mi sveglio col cuore che batte forte e a volte non riesco più ad addormentarmi. Ripeto che la maggior parte delle volte capita quando ho mangiato un po' pesante, ma succede anche, a volte, se sono stato leggerissimo nella cena. Aggiungo di non fumare, di non bere caffè, di non prendere assolutamente superalcolici e di bere raramente birra e vino, in quantità sempre minime.
Questa tachicardia è comunque da impuate all'ernia iatale o possono esserci altre cause?
Grazie per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
l'ernia iatale è comunemente causa di extrasistolia, tachicardia e dolore epigastrico.
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la gentile risposta
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
di nulla, a disposizione.