Utente 359XXX
nove anni fa mio marito, 53 anni, ha iniziato a vedere sull'alluce del piede sinistro delle striature nere verticali che piano piano hanno interessato tutta l'unghia. quindi il 18-8-2001 e' stato effettuata una biopsia con la diagnosi di: frammento di unghia con stravaso emorragico intracorneo. controlli sempre annuali. nel 2005 a seguito di sierosita' e' stata fatto un esame citologico con il seguente referto. STRISCI DI MATERIALE PURULENTO CONTENENTE TAPPETO DI GRANULOCITI NEUTROFILI. NEGATIVA LA RICERCA DI CELLULE NEOPLASTICHE. Nel 2006
e' stata tolta l'unghia e la diagnosi: IPERPLASIA MELANOCITARIA ATIPICA DELLO STATO BASALE. INFILTRATO FLOGISTICO DERMICO A BANDA. QUADRO ISTOLOGICO COMPATIBILE, NELLE SEZIONI ESAMINATE (SERIATE) CON NEVO GIUNZIONALE DISPLASTICO.
SI CONSIGLIA L'ASPORTAZIONE PER ESAME ESAUSTIVO DI TUTTA LA LESIONE.
Purtroppo nessuno ci ha detto di fare niente fino ai primi di luglio quando dall'unghia e' uscito siero e sangue. siamo stati inviati all'ospedale dove senza mezzi termini e senza fare una biopsia ci hanno detto essere melanoma.
consigliato di tagliare dito del piede, cosa che e' stata fatta. le invio tutti gli esami eseguiti, manca il risultato della biopsia che ancora dobbiamo avere.
biopsia: MATERIALE COSTITUITO DA LAMELLE CHERATINICHE, LEMBI DI EPITELIO PAVIMENTOSO IPERCHERATOSICO E DA UN PICCOLO FRAMMENTO DI TESSUTO FIBROVASCOLARE SEDE DI INTENSA FLOGOSI PLASMACELLULARE E CONTENENTE RARI GRUPPI DI CELLULE EPITELIOIDEE CON NUCLEO VOLUMINOSO E NUCLEOLATO, FOCALMENTE POSITIVE PER S100.
L'ESIGUITA' DEL REPERTO NON CONSENTE DI ACCERTARE IL SOSPETTO DIAGNOSTICO DI INFILTRAZIONE DA MELANOMA, PER LA CUI FONFERMA E' NECESSARIO ULTERIORE CAMPIONAMENTO. (Be' adesso hanno tutto il dito) Ecografia inguinalE: SI VISUALIZZANO IN REGIONE INGUINALE SINISTRA ALCUNI LINFONODI A MORFOLOGIA FUSATA CON AMPIO ILO IPERECOGENO DI ASPETTO REATTIVO (DIAMETRO MASSIMO CIRCA 1.5 CM.)
IN ASSENZA DI ADENOMEGALIE SIGNIFICATIVE.
TAC CON E SENZA CONTRASTO: NON LESIONI SECONDARIE POLMONARIE NE' LINFOANEDOMEGALIE LATERO CERVICALI ED ILOMEDIASTINICHE ECC. ECC.
IN SEDE INGUINALE BILATERALE SI SEGNALA LA PRESENZA DI ALCUNI LINFONODI A MORFOLOGIA CONSERVATA DEL DIAMETRO MASSIMO DI CM. 0,9 X 0,6
E' STATA POI ESEGUITA SCINTIGRAFIA PER VEDERE LA LOCAZIONE DEI LINFONODI SENTINELLA.
le chiedo: e' veramente un melanoma? quanto puo' essere pericoloso?
perche' non ci e' stato detto di toglierlo prima?
la ringrazio infinitamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

c pone delle domande (perchè non ci è stato detto di toglierlo prima..etc..) alle quali è impossibile dare una risposta sensata da qui.

Possiamo asserire che la positività della proteina S100 potrebbe essere significatva per un melanoma;

la cosa eventualmente aggiuntiva e utile a mio avviso da fare in questi termini di solito è far visionare "collegialmente" i vetrini istologici (anche ad altri dermatopatologi) per avere un quadro più completo della situazione.

Non è sfiducia nell'operato dei medici, ma normale routine che anche fra noi poniamo in caso di situazioni difficili.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma