Utente 170XXX
salve sono un uomo di 42 anni, in buone condizioni di salute tuttavia sono afflitto da un problema che nel corso el tempo ho la sensazione che si sia intensificato. durante il rapporto sessuale, che affronto normalmente (senza ansie e con adeguato entusiasmo) ho difficoltà a ragiungere l'orgasmo, da pprima mi sembrava anche un aspetto positivo tant'è che mi sentivo gratificato anche dalle partners incontrate, tuttavia adesso il problema mi sembra intensificato, infatti, sono costretto, quando la mia compagna ha raggiunto il proprio orgasmo a procedere ad una stimolazione manuale che deve essere piuttosto frenetica e (mi scuso del termine) con una impugnatura vigorosa..ho anche notato che qualche istante prima dell'eiaculazione il pene ha una sorta di inflaccidimento per poi recuperare la sua durezza ed eiaculare. grazie anticipatamente per la disponibilità accordatami

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l'eiaculazione prolungata può avere cause psicogene od ormonali o neurologiche. Se psicogena può essere suscettibile di psicoterapia ovvero di terapia farmacologiuca. Come vede lo spettro è ampio, per non esiti a consultare esperto collega. Consulti ev.il nostro indirizzario.