Utente 170XXX
Salve, ultimamente sono stato colto da un problema di cui non avevo mai sofferto in tutta la mia esperienza di vita sessuale. Da qualche giorno accuso una perdita parziale o totale dell'erezione dopo circa 5-10 minuti dall'inizio dell'atto sessuale, questo avviene in conseguenza ad una fuoriuscita di liquido preseminale in quantità maggiori rispetto ai miei standard. Tendo a precisare che non solo non mi era mai successo con altre mie partner ma neanche con la attuale fino a pochi giorni fa e devo ammettere che da quando mi è successo la prima volta sono andato un po in paranoia. Vorrei sapere se c'è una spiegazione medica a tutto questo o sono solo io che mi sto facendo paranoie inutili. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la fuoriuscita di liquido seminale è secondaria a fenomeni eccitratori ed emotivi e non determina di per se deficit erettivo. Magari è un sintomo che accompagna il deficit erettivo, di qui, vista anche la giovane età si puà ipotizzare un fenomeno psicogeno. Consulti un collega dal vivo per diagnosi definitiva
[#2] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo, in accordo con quanto detto dal Collega, è opportuno escludere una patologia organica e, qualora la visita fosse negativa, consultare uno psicologo psicoterapeuta.
Prima di andare in paranoia, consideri alcune questioni:

- l'erezione oscilla, ovvero non è mai costante.

- non essere eccitati o esserlo poco in certi momenti non significa affatto non essere più attratti dal proprio partner (attenzione ai falsi miti secondo cui un uomo deve sempre essere pronto)

- l'eccitazione è funzione sia dell'adeguatezza degli stimoli ricevuti dagli organi genitali in termini di modalità, intensità e durata (eccitazione riflessa), sia del piacere che si sperimenta (eccitazione psicogena)

-il complesso sistema che regola i meccanismi di allarme predispone l'attivazione del sistema ortosimpatico, creando una situazione incompatibile con l'eccitazione sessuale, che è regolata invece dal parasimpatico.

Saluti,