Utente 402XXX
Mi figlio di 3 anni è stato sottoposto circa 20 giorni fa ad intervento di idrocele sinistro in un ospedale di Milano.

Alla visita di controllo effettuata 10 giorno dopo risultava tutto OK.

Adesso il bambino è in vacanza a 1000 km da Milano e mia moglie ha notato che la parte sinistra dello scroto (quello interessato dall'intervento) risulta gonfio ed arrossato.

E' possibile che si tratti di una recidiva o si tratta di un decorso che rientra nella normalità?

Il bambino aveva ripreso la sua normale attività e sembrava andare tutto per il meglio.



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
un lieve gonfiore a 20 giorni dall'intervento può essere ancora una normale seguela post-chirurgica. Il bimbo lamenta dolori, fastidi? Ci sono altri disturbi come ad esempio febbre, macchie strane,ecc? Non ha subito traumi anche modesti? Tutti questi sono indizi che ci darebbero una indicazione ad anticipare le eventuali valutazioni post-intervento. Più di così è difficile dirle qualcosa di sensato e darle delle precise e corrette indicazioni senza purtroppo poter fare una valutazione clinica diretta.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
può rientrare nel post operatorio ma vista l'età del bambino consiglierei comunque la valutazione di un medico del luogo
[#3] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2007
L'evoluzione degli eventi precisa è la seguente:
mercoledi 27 giugno il giorno dell'intervento a Milano(OK)
venerdi 6 luglio visita di controllo a Milano (OK)
venerdi 13 luglio partenza per Matera (vacanze dai nonni)
domenica 15 luglio io (il papà) torno a Milano per lavoro
lunedi 16 luglio ricevo telefonata allarmata di mia moglie che mi dice che il bambino provava dolore se gli si toccava la parte ed ha notato anche un rossore (con calore) e rigonfiamento della parte.
Nel pomeriggio ha portato il bambino da un pediatra del luogo il quale temeva (dopo aver sentito la descrizione telefonica dei sintomi) una torsione del testicolo. Durante la visita ha escluso questa evenienza però ha notato ancora la presenza di liquido. Ci ha consigliato di attendere qualche giorno e vedere l'evoluzione della situazione.
Da martedi 17 luglio la situazione è leggermente migliorata, nel senso che mio figlio si lascia toccare i testicoli senza manifestare dolore, l'aspetto che ci preoccupa è comunque il rigonfiamento (a mia moglie gli sembra essere come prima dell'intervento).

Io tramite internet ho visto che a Bari c'è un'ospedale pediatrico (Giovanni XXIII) con chirurgia pediatrica, mi consigliate di tornare giù e far visitare mio figlio da un chirurgo?

Grazie 1000 per l'aiuto.

PAPA' preoccupato.



facendo il bide ha provato doloreal bambino ha prodotto
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' consigliabile a questo punto un ulteriore e ravvicinato controllo clinico diretto.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
si io glielo consiglio
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' consigliabile a questo punto un ulteriore e ravvicinato controllo clinico diretto.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta