Utente 671XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 26 anni, altro 180 cm e peso 70 kg. E da un po di tempo tengo sotto controllo le mie glicemie pur non essendo diabetico. A tal proposito avrei da porvi un quesito per capire se sono a rischio diabete o meno. L'altra notte, rientrato da una serata con la mia fidanzata, (erano le 4 del mattino) preso dalla fame (poichè per cena avevo giusto mangiato due barrette grancereali ai mirtilli) ho mangiato 8 fette biscottate (non integrali) e un saccottino mulino bianco inbevuto in 200 ml di late, accompagnato da caffè e un cucchiaino di zucchero. Dopo circa 20 minuti ho misurato la glicemia e con grande stupore era 142! L'ho rimisurata dopo 2 ore esatte ed era 103. La mattina seguente, alle 11 era 91, mentre alle 12.45 102.
Alla luce di quanto sopra, sono dei sintomi preoccupanti e quindi è il caso di eseguire degli esami approfonditi per capire se sono a rischio diabete? Se si, quali esami dovrei eseguire? Inoltre, se la mialattia non è ancora "conclamata" è possibile per me ridarderne o ancora meglio evitarne lo sviluppo?

Anticipatamente vi ringrazio per l'attenzione.
Buona giornata

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino
48% attività
16% attualità
20% socialità
TORRE DEL GRECO (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2004
Una valutazione glicemica cosi' eseguita, non e' indicativa.
Consiglierei di praticare la glicemia la mattina a digiuno, presso un laboratorio di analisi.