Utente 170XXX
Sono un ragazzo di 21 anni e martedì 17 agosto ho riportato una frattura scomposta della testa di F1 del V dito mano sx. Al centro di chirurgia della mano della mia città mi hanno messo in lista d'attesa per l'intervento di riduzione che si terrà probabilmente martedì 31. 14 giorni di attesa non sono troppi? Non c'è il rischio che l'osso nel frattempo si calcifichi?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

certo, sarebbe più opportuno un intervento più anticipato rispetto ai 14 giorni che le sono stati prospettati, ma se ciò non è possibile (provi a fare un tentativo parlando con i chirurghi del Reparto), l'intervento può essere comunque eseguito entro le due settimane.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Leccese,
La ringrazio molto per la tempestiva risposta!
Vedrò quello che riesco a fare.
Cordiali saluti a Lei
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Resto a sua disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Leccese,
stiamo provando a contattare il reparto di chirurgia della mano, per ora senza risultati.
Quali potrebbero essere i problemi nell'affrontare l'intervento dopo 14 giorni piuttosto che, mettiamo, 10 giorni? La situazione cambia molto?
Ancora grazie....
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
No, tra 10 e 14 giorni la differenza non è sostanziale.
L'importante è però restare entro le due settimane.

Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Leccese,
tutto risolto, mi opereranno dopodomani.
La ringrazio ancora per la premura.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In bocca al lupo !
[#8] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Come previsto, ho effettuato l'altro ieri l'intervento di riduzione. Mi sono stati applicati dall'esterno 3 fili di K, e alla fine dell'intervento una fasciatura morbida che comprende anche il dito accanto, perchè fin da adesso devo provare a piegare il dito per iniziare a riabilitarlo (mi è stato detto di farlo almeno 4 volte al giorno, per 15 minuti ogni volta).
Dopo l'intervento il dito ha fatto parecchio (a tratti molto) male per circa 24 ore, ora invece molto meno; fa male solo quando provo, lentamente, a piegarlo insieme a quello accanto, aiutandomi con l'altra mano. Tutto in regola secondo Lei?
Il 1° settembre devo tornare per una lastra di controllo.

Cordiali Saluti!
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Tutto in regola.

Continui come sta facendo !

Cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr Leccese
Oggi, a 32 giorni dall'operazione e a 41 dalla frattura, ho fatto un'ultima radiografia e cambio di medicazione.
Mi è stato detto di tornare domani per la rimozione dei fili di K: uno di essi si è spostato considerevolmente dalla sua posizione originaria, ma solo all'esterno per fortuna, senza arrecare problemi alla frattura, che si è saldata regolarmente. Lo spostamento è tale però che hanno deciso di rimuoverli domani invece di aspettare ancora un po' di giorni, in quanto il filo nella posizione attuale potrebbe limitare il movimento del dito.
Non riesco a spiegarmi come sia stato possibile uno spostamento simile, non ho mai preso botte (se non di pochissimo conto e senza il minimo dolore)... forse dormendo? E' normale che i fili possano spostarsi ma senza creare problemi?
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
I fili possono migrare spontaneamente, perchè la loro superficie è perfettamente liscia e non ruvida, ma non c'è alcun problema.

Li faccia rimuovere e inizi la kinesiterapia senza timori.

Cordiali saluti.
[#12] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Ok, perfetto.
La ringrazio sinceramente per la disponibilità!

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr Leccese,
Torno a scriverle dopo diversi mesi solo per chiederle un consiglio.
In seguito alla rimozione dei fili ho ripreso una buona mobilità dell'articolazione, non come prima ma non posso certo lamentarmi. Il dito è rimasto un po' più "grosso" dell'altro e, chiudendo il pugno, ruota andando a porsi in parte sotto il medio, ma comunque non mi crea dolore o problemi particolari.
Recentemente (poche settimane fa) ho ripreso il judo, sport che già praticavo qualche anno fa ma che avevo poi interrotto. Inizialmente non avevo pensato al dito, ora quello che volevo chiederle è se, con il dito in queste condizioni, potrebbe crearmi particolari problemi praticare uno sport di contatto come questo, ad esempio maggior rischio di nuove fratture o altro.
Grazie ancora!
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
No: una volta che il callo osseo è ben consolidato, il rischio di una nuova frattura è esattamente lo stesso di quello che ha un altro dito mai fratturato in precedenza.

Cordiali saluti.