Utente 265XXX
Salve, sono una ragazza di 28 anni. In data 10/06/2004 ho subito una sinoviectomia selettiva artroscopica del ginocchio sinstro (Diagnosi: Plica sinoviale mediopatellare ipertrofico-fibrosa). L'operazione è avvenuta in day-hospital ed è andata bene. In serata sono tornata a casa; dal giorno seguente il ginocchio si è gonfiato notevolmente (sopra la rotula): la membrana sinoviale operata aveva prodotto sangue che non si assorbiva. Ho telefonato al medico chirurgo il quale, dopo qualche giorno (17/06/2004), mi ha visitato ed assorbito parte del sangue (liquido) in eccesso (con una siringa). Sono tornata a casa con il ginocchio decisamente più leggero e meno dolorante, ma la sera del giorno dopo (18/06/2004) il ginocchio era di nuovo gonfio, magari non hai livelli dei giorno precedenti, ma comunque peggiorato. Durante tutto questo peridodo ho sempre seguito la terapia che mi avevano indicato:
- in generale, tenere il ghiaccio a ginocchiera chiusa, mentre nei giorni di maggior gonfiore tenere la borsa del ghiaccio, a ginocchiera aperta con riposo di 5 minuti ogni 20.
- esercizi di sollevamento e altri..
- punture di Fraxiparina per 15 gg e antibiotici per i primi 3 gg (Ceporex in compresse).

A mio parere questo gonfiore (dovuto alla membrana 'sanguinante') stia rallentando la guarigione del ginocchio (cammino con le stampelle, ma non resisto in piedi più di 5 minuti e non ho visto progressi).

Volevo chiedere:
1. se era normale il comportamento sopra descritto;
2. un consiglio medico efficace che riesca ad eliminare il sangue prodotto dalla plica sinoviale in modo tale che il ginocchio si sgonfi.

Vi ringrazio anticipatamente
D.
[#1] dopo  
Prof. Massimo Schiavone
24% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
Si rivolga con fiducia allo specialista ortopedico, abbia pazienza