Utente 159XXX
Buonasera.
Sono 2 giorni che ho sintomi come carenza simile ai cali di zucchero e testa confusa e simile alla tremarella,e pressione alle tempie, quando mangio qualcosa mi passa temporeanamente o dopo il pranzo il pomerigio. questi sintomi mi vengono qualche volta in primavera, oppure quando a pranzo non mangio la pasta, con la sensazione come se ho una grande fame e ho bisogno di mangiare. Oggi sono andata dal medico, un sostituto,poiché il mio medico è ancora in ferie. Gli ho spiegato ma poi disse se ero sicura se fossero cali di zucchero. Poi mi ha visto l'occhio e le mani. Io gli ho detto che non ero sicura ma era simile. Gli anche detto il probabile motivo. Ed è questo poiché è da maggio fino a questi giorni che mi sono venuti vari disturbi (allergia ai pollini, bronchite e catarro recidivo, colite, disturbi digestivi, rinite e sinusite,asma), dove mi facevano diminuire l'appetito e mangiavo di meno più le varie medicine che prendevo, sono due mesi che non mangio più dolci e cibi grassi perché mi fanno male alla digestione e mal di pancia, ma sento la necessita di mangiare dolci. Credevo che le mie difese immunitarie erano diminuite. Pensavo dipendeva da questi stress fisici e andare in giro per visite, esami, ecc. che mi hanno un pò debilitata, in più forse perché fra qualche giorno arriverà il ciclo, il corpo sente l'esigenza di energie e calorie, oppure può dipendere dal caldo!!!. chiedevo al medico se c'era qualcosa che potevo prendere per sopperire a queste carenze, però non mi ha dato niente. Mi ha dato solo le compresse per le difese immunitarie da prendere da settembre. Così ho deciso nel frattempo di prendere actimel e multicentrum e bevo succhi con vitamina C.Come le avevo prese a giugno.
Secondo voi dottori, secondo i sintomi citati, può essere cali di zuccheri o altro?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

risulta che il suo medico a Luglio le ha prescritto lo xanax. C'è una diagnosi a monte di questo che riguarda questi episodi presenti o passati ?
"Gli zuccheri" è ovviamente un modo di dire, o un'ipotesi del medico, che però mi sembra orientato in altro senso, ma gli accertamenti del caso consentono in maniera semplice di verificare questa situazione.
Il discorso delle carenze immunitarie in che maniera si associa a questi fenomeni ? (con le infezioni è chiaro).
Di tutti questi disturbi (colite ad esempio) c'è una diagnosi o sono termini che Lei usa per indicare i sintomi ?
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
buongiorno.
Per il fatto delle difese immunitarie basse poiché da maggio ad oggi ho avuto vari disturbi appena passa uno viene un altro disturbo.Volevo fare una cura per aumentare le difese, come mi era accaduto un pò di anni fa dove avevo preso per due anni il vaccino per la bronchite.I disturbi che ho avuto quest'estate dell'apparato respiratorio:Allergie, bronchiti e catarro recidivanti, il penumologo dopo visita ha diagnosticato rinite e sinusite (gli esami di pneumologia e radiografia erano normali)e poi quelli dell'apparato gastrointestinale (dispepsia e Colon irritabile) che ho avuto anche in passato ma che quest'estate sono ritornati.Tutti i disturbi citati , sono disturbi che ho avuto già in passato dove avevo fatto esami e diagnosi fatte dai medici (al di fuori dell'allergia ai pollini che è la prima volta). Per lo xanax:le prendevo perché il colon irritabile o colite mi provoca l'ansia di cui c'è l'ho da un pò di anni. Per il fatto delle carenze "di zuccheri" avevo pensato se fosse l'ansia, ma in quei giorni non c'è l' avevo.Per alcuni giorni ho provato a mangiare di più e mangiare cose con zuccheri+vitamine e acmtimel e mi sono passate le carenze e fino adesso sono stata bene, meglio di prima.
Pensavo che tutti i stress, mangiare di meno e disturbi mi avevano indebolito e il corpo forse aveva carenza,in passato quando ero adolescente (17 anni fa fine della cura)per 6 anni avevo l'anemia per mancanza di ferro, avevo metà quantità di sangue, che ho curato con molte iniezioni e fiale.

cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

se non sappiamo se avesse carenze, non sappiamo neanche se siano passate o meno.

La diagnosi di colon irritabile si associa spesso a sintomi corporei di altro tipo e a disturbi d'ansia (come ad esempio di panico).

Se ha una diagnosi di questo tipo ed il medico esclude che quegli episodi siano riconducibili ad altro (lo zucchero si misura, così come l'anemia, la carenza di ferro, la pressione, lo stato infiammatorio etc), può invece fare nua visita psichiatrica per fare impostare una cura.