Utente 286XXX
Gentili Medici,
Fin da piccolo ho avuto una curvatura del pene verso sinistra,da piccolo non ci facevo caso,ma adesso mi crea dei "disagi psicologici"cioè ho timore di avere rapporti per paura di non riuscire nella penetrazione ecc...
Su internet ho scoperto che è possibie curare la curvatura,con 2 tipi di interventi,uno dei quale farebbe perdere qualche centimetro in lunghezza,un altro più delicato che però,a quanto ho capito non avrebbe effetti collaterali.
oltre questo ci sarebbero altri modi?
Grazie,
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,adesso che "é grande" si rivolga al Medico di famiglia che saprà consigliare dove farsi visitare.Eviti il fai da te sul web.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2007
Caro Dr. Pierluigi Izzo,
Il fatto che io stia chiedendo un consulto su questo sito non significa che io non prenderò provvedimenti al mio problema,volevo solo sapere un parere dai medici su quello che ho trovato ad internet se è vero o no,il fatto che deevo andare dal mio medico di famiglia lo sapevo anche quando ero "piccolo".

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
comunque è giusto fare questo primo passo e poi eventualmente produrre ,tramite camera fotografica digitale o tipo polaroid, una serie di foto del suo pene in erezione in diverse proiezioni e poi finalmente consultare un esperto andrologo. Gli interventi da lei citati hanno una complessità di esecuzione ed indicazioni diverse che devono essere discussi in modo franco e diretto ed attentamente valutati con lo specialista che consulterà. Non è detto che il suo incurvamento sia tale da dare automaticamente l'indicazione verso una soluzione chirurgica . Molti incurvamenti sono modesti e non impediscono un normale attività sessuale e quindi bisognerà discutere con lei l'eventuale disagio psicologico e valutare se valga la pena comunque una correzzione chirurgica.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
lo scopo dell'intervento è prevalentemente risolvere problemi di penetrazione difficoltosa
si parte sempre con la diagnostica con un ecodoppler del pene statico e dinamico e foto in erezioni in diverse proiezioni
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
prima di esporsi a valutazioni ecografiche "invasive", consulti un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
premessa l'ovvietà della visita andrologica prima di tutto,
l'ecodoppler non risulta assolutamente una metodica invasiva
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
una valutazione dinamica con ecocolordoppler delle arterie del pene prevede comunque un' iniezione di un farmaco vasoattivo, tipo la PGE1, nel corpo cavernoso sempre del pene. Se questa procedura non fosse clinicamente utile per il suo caso?
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2007
Gentili Medici,
Innanzitutto vi ringrazio per le risposte.
Per quanto riguarda l'esame ecocolordoppler non saprei dirvi se sia il mio caso...però guardando alcuni siti di andrologia mi è sembrato di capire che il mio caso è di "modesta curvatura" in confronto a quello che ho visto...in erezione la parte destra del pene fa una curva verso sinistra,ma solo nella parte finale dell'asta...spero di essermi spiegato bene.

Vi ringrazio nuovamente,
Cordiali Saluti.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Certo , si è spiegato bene ! In questi casi comunque bisogna sempre fare una valutazione clinica diretta prima di decidere cosa fare.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org