Utente 170XXX
Salve dottore la mia è una situazione un po particolare in quanto io sono sposato da due mesi, ho 28 anni e non riesco ad avere un rapporto completo con mia moglie. Le spiego meglio: io non ho mai fatto prima l'amore in quanto sono stato fidanzato per 8 anni e la mia ragazza ora mia moglie è all'antica quindi se non eravamo sposati non si poteva fare niente ed io ci tengo a lei e lo sempre rispettata senza mai forzarla. Adesso appunto mi ritrovo con questo problema, in quanto dopo un po di preliminari vado per penetrare il mio pene nel suo utero però nel momento in cui comincio la penetrazione già mi ritrovo che ho raggiunto l'orgasmo senza che abbia completato il rapporto. Questo è tutto la prego di aiutarmi e di dirmi cosa devo fare. Anticipatamente la ringrazio e a presto spero!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non mi pare granchè drammatica. la diagnosi di eiaculazione va confermnata con visita da collega in diretta e poi si procede a terapia. La eiaculazione precoce può averre cause fsiche o psicologiche, in entrambi i casi si rioesce bene a sistemare le cose. >Tranquillo.
[#2] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

qualora non ci fossero cause organiche per l'eiaculazione precoce, sarebbe opportuno consultare uno psicoterapeuta di coppia.
Può capitare infatti che, data l'inesperienza e la novità, ci sia poco riconoscimento delle sensazioni corporee e di conseguenza poco controllo.

Per cominciare potreste fare l'amore senza fare la penetrazione, ovvero scoprire tutto ciò che vi piace e vedere cosa succede.

Saluti,
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Buono il consiglio della dottoressa, ma consiglierei prima una diagnosi attenta se organico o psicogeno.