Utente 170XXX
Buongiorno
ultimamente ho dei lievi dolori alla gamba dx e quindi avendo in famiglia casi di vene varicose ho fatto una visita e un ecodopler.
I due dottori che mi hanno visitato hanno pareri discordanti. Il chirurgo dice di operarmi alla safena il medico che ha effetuato l'ecodopler dice che si può anche aspettare. Che fare?
Riporto di sotto i risultati dell'Ecodopler.
Al controllo odierno asse venoso profondo femoro-popliteo bilateralmente pervio e continente; flussi sincroni con gli atti respiratori.
A sinistra, iniziale incontinenza della giunzione safeno-femorale alla manovra di Valsalva con normocontinenza della VGS che presenta un calibro massimo di 0.25 cm.
A destra, incontinenza della giunzione safeno-femorale alla manovra di Valsalva con ectasia della giunzione medesima. La VGS è insufficiente lungo il suo decorso e ppresenta un caplibro massimo di circa 0.40 cm
Normocontinenti le giunzioni safeno-poplitee alla compressione periferica
Inoltre alla sera mi si gonfiano tanto le caviglie e mi sento le gambe pesanti.
Ringrazio per la risposta
Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
L'indicazione alla terapia chiurgica dell'insufficienza venosa deriva da considerazioni di ordine clinico (sintomi, manifestazioni, ecc.) e strumentali.
Non deve quindi meravigliarsi che chi si basa solo sulle seconde possa avere idee diverse da chi invece fa una valutazione globale.
Con i citati limiti della distanza, mi sembra obiettivamente che nel suo caso l'indicazione al trattamento chirurgico sia condivisibile: si tratta poi di individuare la tecnica e l'estensione terapeutica più adatta al suo caso.
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta.
Il chirurgo mi ha parlato di intervento con il laser visto la mia situazione "non molto grave"
Devo inoltre aggiungere che fra tre mesi mi trasferirò per un anno in paese esotico dove farà molto caldo, è anche per questo che ho effetuato un controllo.
Mi chiedo se avrò problemi alle altre vene, dovrò portare le calze contenitive? Di quanti denari?
Grazie
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
La previsione della necessità dell'uso di calze elastiche ed eventualmente del tipo e modello necessari è impossibile a distanza.