Utente 170XXX
Buongiorno,

vorrei chiederLe cosa si potrebbe fare su un dente non devitalizzato e che ha causato un ascesso. Il mio dentista mi ha chiesto di scegliere tra cercare di curarlo (devitalizzandolo e richiudendolo) ed estrarlo (perche' il dente e' in brutte condizioni e potrebbe essere difficile od inutile otturarlo di nuovo).

Essendo il costo di quest ultima opzione non indifferente, ho chiesto al dentista se poteva otturarlo senza devitalizzarlo, come mi e stato fatto 10 anni fa dal mio primo dentista, pero lui ha detto che sarebbe sbagliatissimo e che si rifiuterebbe di farlo. Eppure io in 10 anni, pur avendo il dente non devitalizzato, sono stata bene.

Avendo 23 anni mi ha sconsigliato l estrazione per una questione di estetica, pero mi sembra che fosse piu sull estrazione perche probabilmente su questo dente c e poca probabilita che in breve tempo risviluppi un ascesso.

Per favore mi aiuti nella decisione.

La ringrazio per l attenzione, Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
56390

Cancellato nel 2011
Se si è sviluppato un ascesso di natura endodontica (cioè a partenza dal dente), è inevitabile la devitalizzazione in quanto i canali sono infetti e quindi l'ascesso si ripresenterà continuamente.
Sulla scelta di cosa è più opportuno fare spetta al suo curante in accordo con lei.
La terapia di devitalizzazione e la ricostruzione del dente hanno sicuramente un costo più contenuto rispetto alla estrazione ed alla successiva protesizzazione.
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
L'unica risposta che posso darle, alla domanda su cosa fare, è quella di cambiare dentista.

Ascesso su dente NON devitalizzato: due possibilità.
1) L'ascesso ha natura endodontica, e allora va devitalizzato.
2) L'ascesso ha natura paradontale, e allora va curato il paradonto senza devitalizzare il dente.

Lei non ha ovviamente la preparazione per sapere in quali dei due casi è il suo dente (esistono anche dei casi "misti"), eppure le viene chiesto di scegliere la terapia.

Verosimilmente neppure il suo dentista, visto che chiede a lei cosa fare, ha la preparazione per capire di quale dei due casi si tratta.

Costo della cura non indifferente.
Il problema non è QUANTO paga, ma principalmente se la cura è stata fatta "a regola d'arte" o "a regola d'incapace".

Non si sconsiglia un'estrazione "per ragioni estetiche"!!!!
Si sconsiglia per ragioni cliniche e biologiche.
Con quella logica deficiente, si possono togliere tutti i denti posteriori, tanto non si vedono!

Ha bisogno ancora di un aiuto, per prendere la decisione?


[#3] dopo  
Dr. Orazio Ischia
32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Spesso sento i pazienti lamentarsi del costo di una terapia,e sempre io rispondo loro che se io chiedo 300 euro per curare un dente che magari durerà 10 anni il costo annuo della cura sarà di 30 euro.Senza contare il vantaggio di non aver più necessita di reinterventi durante questo periodo.L'alternativa economica di cura a 150 euro di taluni,che magari dura un anno è a questo punto evidentemente la peggiore possibile.Rifletta su questo ed anche su quello che ha magnificamente esposto il collega dott.Formentelli
[#4] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Ho un ascesso con fistola vestibolare drenante in zona 46/47, la diagnosi che mi e stata fatta al pronto soccorso e' di periodontite e mi hanno consigliato di otturare il dente entro 10 giorni ma ancora non mi e' passata l infezione, cioe il gonfiore gengivale e passato pero e rimasta la fistola. Finche' rimane la fistola non si puo richiudere il dente vero?
Non so se effettuando una pulizia, una devitalizzazione, ed infine l otturazione, l infezione passi una volta per tutte o c e probabilita che risorga. Se dovesse risorgere mi sembra inutile scegliere l otturazione.
Ma perche questo dente non puo essere otturato senza devitalizzarlo?
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
E che ne so se deve essere devitalizzato o meno il suo dente!
Mica l'ho visitata!
Non so se è paradontale o endodontico il problema!

Rilegga meglio il mio intervento...
[#6] dopo  
Dr. Orazio Ischia
32% attività
0% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Se vuole una risposta da noi ,è necessario visitarla.Ma può se vuole leggere questa ventina di pagine di un articoletto descrittivo .http://www.endodonzia.it/immagini/allegatiforum/fad/FAD-01-09.pdf
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Per aiutarla un pò le posso dire che se lo sbocco della fistola è alto (vicino alla corona dei denti) con molta probabilità si tratta di un ascesso parodontale. Ma aldilà di ciò, una banalissima prova della vitalità sui denti le è stata fatta? Se risulta necrotico va "inevitabilmente" trattato endodonticamente. Per quello che riguarda il recupero, se vale la pena o meno, purtroppo lo può stabilire solo il medico che la visita.
Cordialmente
[#8] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Ho capito, provero' a farmi visitare da piu' dentisti anche se ho solo 2 giorni di riposo al mese in cui posso approfittare per andare dal dentista.. mi preoccupo che l otturazione temporanea stia andando via di nuovo.
Grazie per la Vostra cortese attenzione sul mio caso che sembra simile a quelli precedenti, e mi scuso col dottor Formentelli per averLo innervosito.
Cordiali Saluti.
[#9] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Nessun problema!
L'importante, la sola cosa importante è che il messaggio sia giunto in modo inequivocabile.