Utente 170XXX
Salve gentili dottori
Oggi pomeriggio mi ha visitato un chirurgo e ha detto che forse dovrò rioperarmi di unghia incarnita.
Viste le precedenti esperienze (2) l'anestesia mi ha fatto un dolore cane tanto da quasi sentirmi male..
Questo chirurgo, ha detto che mi applicherà un laccio alla base del dito e mi eseguirà l'anestesia e mi ha detto che sentirò solo il buco dell'ago.
E' vero? Oppure è una menzogna solo per farmi stare tranquillo?
Vi ringrazio per le tempestive risposte!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, non è affatto una menzogna, è possibile fare una anestesia iniettando l'anestetico alla base del dito interessato, il più delle volte l'alluce, ed aspettando che agisca prima di intervenire chirurgicamente.
E' possibile che le volte precedenti si sia intervenuti quando ancora l'effetto anestetico non era completo, e comunque c'è una, bassa, ma c'è percentuale di insuccessi.
Tenga comunque presente che la soglia del dolore è fortemente influenzata da fattori individuali.
Se tuttavia non è tranquillo, viste le esperienze precedenti, può sempre chiedere una sedazione all'anestesista che comunque deve essere presente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissima dottoressa. La ringrazio per la sua risposta.
Il fatto è che il dolore non è stato dovuto dall'operazione ma dall'anestesia stessa! Cioè mentre iniettavano provavo un dolore incredibile! In tutti e due gli interventi hanno aspettato 5 minuti che facesse effetto alla fine dell'iniezione e quando operavano non sentivo assolutamente nulla.
E' normale? Io spero che con una crema che mi ha prescritto e mercurocromo posso risolvere.. Sennò dovrà rioperarmi.
Ah.. Sempre in tutti e due gli interventi mi hanno fatto l'anestesia alla base del dito.. Mai nella parte "incarnita" però ho provato un dolore immenso.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente , non avevo ben compreso a quale fase si riferisse il dolore, e devo dirle che comunque è normale, anche se non tutti lo raccontano negli stessi termini.
Le auguro di non doversi operare di nuovo, ma le ripeto che, nel caso, potrebbe provare a chiedere una sedazione per un maggior confort.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio.
Purtorppo credo che mi opererò da privato e la sedazione credo non sarà possibile. Ah.. Mi ha anche detto che oltre ad un laccio alla base per evitare il dolore acuto, mi spruzzerà anche del ghiaccio a quanto ho capito. Il dolore potrà attenuarsi?
Forse sono un po' esagerato.. Ma per me è stato sempre un dolore atroce.
[#5] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente, non sono sicura di aver compreso bene, ma può darsi che il suo chirurgo intenda farle una anestesia di superficie (sfruttando le propietà del freddo)per attenuare il dolore dell'ago, ma il dolore che lei riferisce io credo che sia dovuto più all'anestetico che si espande nei tessuti. Il fatto che lei ci dica che la sedazione non sarà possibile in quanto si opererà da privato, mi pone un interrogativo: Perchè? Non ci sarà un anestesista, lo eseguirà in luogo attrezzato per ogni evenienza? Spero che il motivo della impossibilità sia diverso, in quanto anche un intervento in locale deve essere eseguito rispettando tutte le norme di sicurezza.
Cordiali saluti