Utente 170XXX
Ho 58 anni, alto 176 cm peso 83 kg ( ho un po’ di pancia per il resto sono magro), soffro di diabete (glicata 6,4) e pressione alta (140/85) che curo con 500 mg di metfonorm e prelectal 5/1,25 e, soprattutto con camminate/piscina ¾ volte a settimana almeno 45 minuti alle quali volevo aggiungere, questo inverno, balli latino americani.
Uso cialis 20 mg di tanto in tanto.
Avevo alcune vene un po’ in evidenza ed ora, in questo agosto dopo una camminata (5km) sotto il sole, mi sono affiorate, e molto, tante vene negli arti inferiori: sostanzialmente sento prurito.
Ammetto che bevevo un po’ troppo (ora naturalmente mi modero).
Secondo il medico non ci sono varici…tenere le gambe in alto ed in futuro eventualmente la calza elastica.
Non c’è nient’altro da fare? Posso continuare l’attività fisica?
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
la definizione di vene "un po' in evidenza" è piuttosto generica per poter fare una valutazione a distanza e in assenza di rilievi strumentali.
E' vero che la evidenza di tronchi venosi superficiali (soprattutto in soggetti di sesso maschile, sportivi e longilinei) non sempre riveste carattere patologico e che il caldo favorisce in ogni caso la vasodilatazione, ma SEMPRE CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA, ritengo che il suo caso sia meritevole di una osservazione specialistica.
[#2] dopo  
Dr. Stefano Senatore
24% attività
0% attualità
12% socialità
VAREDO (MB)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Le consiglierei un ecocolorDoppler venoso per valutare l'eventuale presenza di insufficienza venosa e, visto la patologia diabetica, anche un ecocolordoppler arterioso arti inferiori e dei tronchi sovra aortici (TSA).