Utente 171XXX
buona sera lunedì 16 agosto ho partorito mio figlio alla 29° settimana di gestazione. i primi due giorni è stato bene respirava da solo e il peso era di 1.480kg... il terzo giorno poi inaspettatamente ha avuto un'emorragia cerebrale di iv grado che lo ha portato ad un passo dalla morte (lo hanno intubato con ossigeno al 100% e tutti i segni vitali erano in calo tanto che ci hanno consigliato di battezzarlo)... fortunatamente il giorno dopo l'attacco il nostro piccolo eroe piano piano si è ripreso... ha ricominciato a respirare da solo a nutrirsi con il latte tramite gavage ha riacquistato 270 grammi di peso in soli 5 giorni insomma tutto ciò che riguardava il fisico è andato in netto miglioramento... le ecografie cerebrali invece hanno continuato ad evidenziare un'emorragia di iv grado con un'occlusione ventricolare... questo grumo sembra stia molto lentamente dilatando il ventricolo sulla parte destra mentre il lato sinistro è per fortuna in riassorbimento. l'ospedale villa san pietro in cui è ricoverato oggi ci ha detto che nostro figlio deve essere spostato al bambin gesù xchè molto probabilmente dovrà sottoporsi ad un drenaggio esterno... vorrei sapere innanzitutto in cosa consiste questa procedura, se è rischiosa e le percentuali di riuscita perchè mi hanno gia detto che se non funziona dovrà subire un secondo intervento facendo un drenaggio interno. poi volevo anche chiedervi se i danni cerebrali saranno per forza gravi oppure posso ancora sperare che mio figlio nonostante tutto sia sano? mi hanno gia spiegato che servirà una futura risonanza magnetica e comunque gli anni che dovranno passare monitorando i progressi però vorrei sapere se le casistiche sono a favore oppure a sfavore... grazie mille in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili
24% attività
4% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Per quanto riguarda il drenaggio si tratta di decomprimere il ventricolo dx, di norma si posiziona un cateterino che dal ventricolo scarica nel peritoneo ( addome),quello esterno evacua semplicemente il liquido emorragico.
La prognosi non si può giustamente stabilire se non con la RNM e nel tempo, dipende dalle strutture interessate ( dall'aria cerebrale coinvolta).Le casistiche sono proprio in rapporto a questo.
[#2] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta... come temevamo lunedì il nostro bambino è stato trasferito al bambin gesù ed è stato sottoposto all'operzione di cui sopra... gli hanno insrito un catetere esterno per drenare l'emorragia... mi hanno spiegato che dovrà tenerlo per almeno due settimane o comunque finchè il liquor che fuoriesce non sarà diventato chiaro...poi proveranno a toglierlo nella speranza che il liquor cerebrale non aumenti di nuovo altrimenti dovranno reinsriro ppure optare x un drenaggio interno... mio figlio ha avuto l'emorragia bilateralmente anche se il ventricolo che si sta dilatando è sulla parte destra (a sinistra sembra si stia riassorbendo da sola)...
[#3] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
gentile dottore mio figlio dopo il drenaggio esterno ha subito l'intervento x inserire quello interno con valvola sullo stomaco (bassa distale se non erro)... dopo ben 91 giorni di ospedale finalmente un mese e mezzo fa è stato dimesso... al primo full up eseguito il 15 dicembre però l'ecoencefalo ha riscontrato una dilatazione ventricolare... con una seconda eco eseguita 5 giorni fa si è evidenziato un'altro aumento dei ventricoli con uno spostamento della linea mediana... in parole povere i due ventricoli dall'ultima eco sembra come si stessero unendo... il neurochirurgo ha proposto di tenere mio figlio in posizione massima di 45° x almeno 3 giorni... cosa fatta e la fontanella ha avuto un notevole sgonfiamento... oggi vista la buona fontanella ha posticipato l'idea di operare di nuovo (sospettava un otturazione del drenaggio) e aspettare il 23 dicembre... tenere mio figlio sempre in posizione semiseduta e il 23 oltre alla visita faremo un nuovo ecoencefalo... la mia domanda è se il drenaggio funziona e la fontanella è depressa quale può essere la causa di questa dilatazione? possono esserci motivi fisiologici e non meccanici? e se si come si risolverebbero? seconda domanda se i ventricoli aumentano cosa possono provocare? x il resto mangia e dorme e sembra che non abbia nessun disturbo... prende peso e sembra sereno... grazie in anticipo!