Utente 171XXX
Gentile dottore,
mentre praticavo attività sportiva (calcetto), ho ricevuto involontariamente una pallonata alla mano e mi si é piegato il polso dal basso verso l'alto. Appena ciò é avventuo ho naturalmente avvertito un forte dolore al polso e non riuscivo a piegare il polso senza provare dolore. Mi sono immediatamente recato al pronto soccorso dell' Istituto Chirurgico Ortopedico e Traumatologico (ICOT) della mia città e visto che il mio polso destro era modicamente tumefatto e dolente, ho effettuato una lastra dalla quale non é risultata nessuna frattura. Così, mi é stato semplicemente fasciato il polso (tensoplast) e questa é stata la ricetta del medico: [oki bust. 1x2 die per 3-4 gg. rimozione tensoplast tra 7 gg]. Ora che le sto scrivendo sono passati 5 giorni dalla visita e da oggi non dovrei più assumere l'antinfiammatorio. Il polso non si é ancora sgonfiato del tutto (questo é a causa della fasciatura stretta?) ed a volte, a tratti, sento un lieve dolore internamente al polso. Tra due giorni dovrei togliere il tensoplast e se provo a muovere il polso il dolore é assolutamente ridotto, ma provo comunque un leggerissimo dolore se provo a muovere il polso in determinati modi. Secondo lei la conclusione del medico é stata giusta? Devo continuare a prendere l'antinfiamatorio? Mi dia dei consigli...
Grazie anticipatamente
[#2] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività +40
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non è certo possibile darLe a distanza, senza averLa mai visitata e senza aver visto le radiografie, delle informazioni più fondate di quelle ricevute da chi L'ha trattata. E' possibile che una contusione al polso possa richiedere qualche giorno in più, ad esempio 10-12 gg, e/o che debba assumere gli antinfiammatori per un periodo più lungo (di questo deve parlare con il Suo medico, non essendo consentita la prescrizione di farmaci senza averLa visitata).
Se la fasciatura Le sembra stretta è opportuno tornare all'ICOT per sentire il parere degli ortopedici, così pure se alla rimozione del bendaggio persisterà il dolore; in taluni casi è utile ripetere le radiografie per escludere la frattura di qualche osso del polso che al momento del trauma non sia ben visibile. Appena tolto il bendaggio è normale che il polso faccia male ai movimenti per qualche giorno, ma se il dolore persiste occorre rivalutare il polso.
Ci tenga aggiornati, se vuole
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottor Donati,
la ringrazio per i suoi consigli e certamente le farò sapere come andrà. Saluti ed ancora grazie
[#4] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Donati,
ho tolto la fasciatura al polso e ho notato che non provo più ancun tipo di dolore. Nonostante ciò la mano destra é ancora un po' gonfia rspetto alla sinistra. Si sgonfierà da sola? Cosa devo fare per far sgonfiare la mano?
La ringrazio anticipatamente
[#5] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività +40
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La tumefazione può essere dovuta a vari fattori: la contusione riportata, la fasciatura stretta, l'inattività, la posizione a penzoloni della mano.
Usi la mano e la tenga in scarico il più possibile (mano più in alto della spalla). Se il gonfiore persiste ricorra al Suo medico
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille!