Utente 401XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 18 anni operata da due settimane di adenoma pleomorfo alla parotide. Subito dopo l'operazione di enucleoresezione ho avuto difficoltà a chiudere l'occhio dal lato della lesione. Lo stesso vale anche per quando rido molto forte: l'aletta del naso non si alza completamente e la bocca non si dilata tutta come dal lato normale. Il chirurgo che mi ha operata mi ha parlato di uno stupor del nervo facciale dovuto al fatto che l'adenoma fosse localizzato nel lobo profondo della ghiandola. Ora sono molto preoccupata, sono così giovane e restare così per sempre non mi consola di certo. La mia domanda è questa: quante probabilità ci siano che anche se non ho avuto una lesione definitiva del nervo io resti a vita con queste imperfezioni del sorriso e dell'occhio? Può succedere? Aspetto con ansia risposte e ringrazio anticipatamente, Laura.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gianluca Capra
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
purtroppo le confermo che puo succedere e sicuarmente le avranno spiegato cio quando ha firmato il consenso all'intervento chirurgico, generalmente il problema con il passare dei giorni si risolve, se dovesse persistere in quel caso è possibile fare una rieducazione che comporta una riduzione dei difetti da lei elencati....quindi abbia fede
[#2] dopo  
4165

Cancellato nel 2015
Gentile Signora,
uno stupor temporaneo del nervo facciale fa parte delle normali e prevedibili sequele dopo un intervento di parotidectomia o di enucleoresezione di neoformazione parotidea. In genere lo stupor si risolve spontaneamente nel giro di qualche settimana. Può aiutarsi con una terapia farmacologica specifica ed eventualmente con Fisioterapia specifica.
Distinti saluti
Massimo Maranzano