Utente 155XXX
Gentili dottori ho 33 anni.Sono un soggetto iperansioso.Ogni tanto avverto dei battiti irregolari al cuore.Roba di pochi istanti ma in quei momenti temo il peggio.Talvolta sento il cuore come se volesse uscire dal petto ma poi controllo i battiti e sono regolari (una settantina al minuto).In alcuni casi avverto lievi dolori dalle parti del petto.Premetto che vivo in una casa molto umida (è un pianterreno) e ho la verticalizzazione del rachide (mi hanno detto che può influire sui dolori al petto).In passato ho fatto un paio di ecg ed è risultato tuttapposto.Faccio una vita molto sregolata con molto stress..Lavoro di notte e vado a letto verso le 5-6 e mi alzo alle 12-13.Questo può influire negativamente sul cuore? Vi ringrazio per la vostra cortese attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Beh, il regime di vita che lei fa sicuramente non aiuta il cuore, così come il suo sovrappeso . Ma i sintomi che lei riferisce non mi preoccupano affatto. Se lei pero' fosse invece preoccupato deve ridurre ciò che può infastidire il cuore, ore quanto possibile. Di solito chi lavora di notte se ha il vizio del fumo fuma molto, occhio agli alcolici. Ovviamente assumo che lei non assuma droghe.
Come vede sono tutte cose di buon senso
Cordialità