Utente 171XXX
Gent.le Dottore,
le scrivo per porle un quesito circa l'esame del liquido seminale di mio marito.
In data 27/01/2010 gli è stata diagnosticata una astenozoospermia con note di flogosi, e gli è stato consigliato l'intervento al varicocele che ha eseguito - con sclerotizzazione a febbraio.
L'8/06/2010 abbiamo rifatto lo spermiogramma questi sono i risultati:
gg astinenza 4
liquefazione 30-40 minuti
viscosità nella norma
agglutinazione specifica: assenti
agglutinazione aspecifica: presenti
volume: 1.4ml
spermatozioi per eiaculato: 53.2 milioni
spermatozoi per ml: 38 milioni
percentuale forme mobili 75%
conc. sperm.mobili per ml.: 28,5 milioni
spermatozoi con movimento fortemente progressivo: 25%
spermatozoi mov. lent. prog.: 40%
spermatozoi con mov. in sit.: 10%
spermatozoi immobili: 25%
forme normali: 8%
forme patologiche: 92%
anomalie della testa: 62%
anomalie del collo 28%
anomalie del flagello: 2%
Dunque caratteristiche di TERATOZOOSPERMIA
Quello che non capisco è se è peggiorato o migliorato?
inoltre se si può sperare che cambi ulteriormente nel tempo soprattutto per quel che concerne le forme normali?
Ci siamo già sottoposti ad una FIVET ma andata male secondo lei si può sperare di risolvere il problema naturalmente?

Grazie infinitamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
lo spermiogramma dopo varicocele ci ette anche un anno a migliorare, per cui aspetterei un attimino prima di pensare a fecondazione assistita. Comunque si nota un miglioramento dai primi dati. Personalmente farei uno spermiogramma a dicembre 2010, se persiste miglioramento e se lei non ha problemi ginecologici aspetterei un 6 mesi prima di pensare a fecondazione assistita. E' una ipotesi da verificare col collega che segue il matrito