Utente 168XXX
buongiorno.Mio marito ha fatto le analisi del sangue è ha un valore di colesterolo tottale pari a 216, ldl 148 e hdl 47. l'indice di rischio è 4,5 un indice elevato. Ho letto, che quello che conta è appunto il valore di questo indice,poichè una persona può avere un colesterolo totale pari a 230 un hdl pari a 99 e ldl pari a 120 e evere un indice di rischio pari a 2,32 un indice basso.E' giusto quello che ho appena affermato?Cosa può fare mio marito? Può andare incontro a malattie cardiovascolari?grazie e buna giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche se "l'indice di rischio" è un parametro non molto utilizzato dai medici nella pratica clinica (per noi cardiologi il rischio non è un calcolo aritmetico di soli due fattori), esso può rappresentare uno strumento di facile uso per i pazienti stessi.
Per quanto riguarda il caso di Suo marito, l'assetto lipidico completo va ricontrollato dopo 30-40 giorni di dieta povera di grassi animali (ma ricca di pesce). In seguito, con i risultati alla mano, potrà praticare una visita cardiologica dove gli verranno consigliati gli approfondimenti diagnostici ed i provvedimenti terapeutici eventualmente necessari.
Cordiali saluti