Utente 170XXX
Buonasera,

sono una ragazza di quasi 29 anni. Durante una recente visita endocrinologica mi è stata riscontrata una frequenza cardiaca a riposo di 42 bpm; non si tratta di un caso poichè nei giorni successivi ho misurato ripetutamente la mia frequenza ed essa si attesta intorno ai 45-50 bpm. Non sono una sportiva agonista (allenamento: 40 minuti di jogging 3 vv a settimana, a volte camminate in montagna coprendo dislivelli di 800-1000 mt). Ho in passato sofferto di anoressia ed ora soffro di disturbo da alimentazione compulsiva: c'è forse un collegamento con la bradicardia? Inoltre vorrei sapere se una frequenza così bassa corrisponda ad un metabolismo rallentato.
Ringrazio in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La sua frequenza è compatibile con la costante attività fisica. Non se ne preoccupi. Eventualmente esegua un ECG hokter delle 24 ore.
[#2] dopo  
Utente 170XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore,
La ringrazio per il consulto.
Buona giornata.