Utente 172XXX
gentili dottori,
premetto dicendo che ho sempre erezioni notturne ma quasi mai con il pene completamente in erezione e che faccio uso (anche se al momento sospeso)di finasteride 1mg per ostacolare la perdita dei capelli.
Mi sono rivolto ad un andrologo per un problema di curvatura verso il basso del pene, il quale mi ha fatto sottoporre ad ecografia, previa una blanda iniezione per favorire l'erezione. Nonostante questo non ho avuto indurimento e l'ecografia ha riscontrato alcune calcificazioni e curvatura (mi è stato riferito congenita). L'andrologo vuole farmi ripetere l'ecografia ( che sarà tra alcune settimane) con una dose di farmaco più massiccia per essere certo dell'erezione per quindi avere un quadro della situazione più chiaro. Però visto il mio nervosismo e tensione non ho pensato di porre alcune domande al medico e vorrei chiedere a voi visto che sono agitato e vedrò il mio medico tra molto tempo: queste calcificazioni possono provocare la curvatura? determinano una riduzione di flusso sanguigno al pene? possono ostacolare l'indurimento? con la loro eliminazione chirurgica potrò avere una situazione sessuale normale? l'intervento chirurgico è molto complesso?
ringrazio anticipatamente se potrete rispondere a queste mille domande.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

non si faccia domande inutili che non possono avere risposte precise e corrette, soprattutto in presenza di una ecografia che, da quello che ci racconta, non risulta essere attendibile neppure per il suo andrologo.

Nell'attesa di un inquadramento adeguato del suo problema clinico, se desidera avere più informazioni dettagliate su questo tema, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/227-pene-curvo-valuta-fa.html.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Appena possibile, se lo desidera, ci aggiorni.
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore,
ho effettuato nuovamente l'ecografia, questa volta senza problemi, e dal referto si evince:
"A livello del terzo medio-distale dal pene sul versante ventrale, in sede settale, si osserva una retrazione delle strutture settali e dell'albuginea della lunghezza massima di circa 16mm del massimo spessore di circa 3,2 mm.
Questo reperto appare compatibile con verosimile fibrosi localizzata.
Non si osservano segni di fibrosi dei restanti segmenti dei corpi cavernosi dell'albuginea presi in esame"
Il mio andrologo mi suggerisce di procedere con una terapia ad ultrasuoni di 8-10 sedute che dovrebbero eliminare o ridurre il problema. E nel caso che non si riuscisse nell'eliminazione, rimarrebbe necessaria l'operazione chirurgica.
Mi piacerebbe conoscere, se possibile, la sua opinione.
grazie anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se presente una placca fibrotica di induratio penis plastica l'indicazione è condivisibile, la segua.

[#6] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
grazie ancora.