Utente 306XXX
egr.dottori
mi hanno definito un caso raro,avendomi diagnosticato fibrilazzione atriale parossistica e sindrome di brugada tipo II.per far fronte alla prima patologia ho gia'fatto 2 ablazioni,e pare che un certo risultato l'abbiamo ottenuto,(a parte qualche breve sintomo);riguardo la seconda sono un po' preoccupato.infatti gli episodi di tachicardia ventricolare a cui essa da'luogo e che sono stati segnalati in qualche holter,prima erano abbastanza rari;(qualcuno ogni 3-4 mesi)adesso pare che si manifestano giornalmente (1-2 al giorno della durata di qualche secondo).essi sono seguiti da una leggera sudorazione e un senso di caldo.sto prendendo 1/4 di corgard la mattina e una cardiospirina dopo pranzo.pare che per far fronte a questa sindrome si puo'solo installare un defibrilatore.posso inoltre condurre al momento una vita normale o devo riguardarmi in qualcosa?

grazie franco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Immagino che si sarà gia sottoposto a studio elettrofisiologico,con test alla flecainide.Se accertata la S.Brugada,Le consiglierei immediato impianto di dispositivo antitachicardico(AICD).
cordiali saluti
Dr.A.Ascione
[#2] dopo  
Utente 306XXX

Iscritto dal 2007
egr.dottore

il test alla flecainide l'ho fatto il 07-04-05,e ha confermato tale sindrome,lo studio elletrofisiologico fatto il 16-05-06 durante la seconda ablazione,ha dato invece esito negativo;resta comunque il fatto che come gia'accennato i sintomi si sono fatti piu'frequenti.questa setimana dovrei comunque fare un holter e dal risultato credo si decidera' il da farsi.
grazie franco.