Utente 172XXX
Buongiorno,

da circa 4 giorni ho riscontrato un rigonfiamento sul dorso del pene che parte dalla base e si estende in maniera longitudinale per circa 1 cm.
Tale rigonfiamento risulta duro al tatto (maggiormente in caso di erezione) e, con una pressione adeguata, provoca dolore sopportabile (il quale con il passare dei giorni sembra lentamente diminuire).
Ho notato per la prima volta il rigonfiamento e, con mio dispiacere, il dolore associato durante un rapporto sessuale; sono abbastanza sicuro che prima non fosse presente.

Ho menzionato il nervo dorsale ma tengo a sottolineare che non ho la minima conoscenza medica per poter dire che sia quello, diciamo che mi sono basato su un po' di ricerche effettuate online per potervi dare un'idea piu' precisa della mia situazione.
E' possibile che sia un banale accavallamento (anche se non saprei su cosa...) di tale nervo?

Ho gia' intenzione di rivolgermi ad uno specilista il prima possibile indipendentemente dalle risposte che mi darete ma, a causa di un problema di mobilita' (frattura), vorrei avere una prima ipotesi di diagnosi giusto per potermi fare un'idea dell'entita' della situazione.

Grazie mille per le eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente

con tutte le limitazioni dovute al risponderle da questa postazione potrei ipotizzare un trauma penieno. Tale ipotesi sarebbe verosimile se ha avuto un rapporto vigoroso.
Le consiglio chiaramente una visita uroandrologica eventualmente corredata da un ecografia del pene.
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la tempestiva risposta.

Ritiene inoltre che in attesa di una visita specialistica debba evitare di avere rapporti?

Nell'eventualita' che la sua ipotesi si riveli corretta quale sarebbe il possibile iter di cura?
E' possibile che in un caso piu' grave debba essere necessaria una operazione chirurgica?

Grazie ancora e buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
gentile utente

senza una opportuna visita clinica non si può rispondere alle sue domande.